Rigenerazione urbana: il Comune punta su due progetti europei

MANTOVA. Coinvolgere la cittadinanza per creare strategie che possano portare ad uno sviluppo del patrimonio culturale della città. Un tema al centro di due progetti europei legati alla rigenerazione urbana presentati ieri in Comune. Il primo è Bhenefit, finanziato dal programma di cooperazione regionale Interreg Europa Centrale.

Il Comune di Mantova è il capofila di un consorzio composto da 12 partner di 7 Paesi diversi. L'obiettivo è sviluppare un pacchetto di strumenti integrati per la gestione sostenibile delle aree urbane di pregio storico-architettonico. Questo, confrontandosi su forze e debolezze per trovare una strategia comune. Nella nostra città è stata realizzata una mappatura completa dei palazzi del centro storico, che è stata, poi, confrontata con i dati già in possesso del Comune. La volontà, però, è quella di coinvolgere i cittadini. Per questo è stata creata una piattaforma web all'indirizzo mantovasirigenera.giscloud.com.

Comuni cittadini, rappresentanti di associazioni o di categorie, possono indicare palazzi che necessitano di interventi, suggerire soluzioni e avanzare proposte. Questo compilando un questionario e inviando anche foto, video o file audio. Una volta raccolti i dati, si potrà ragionare su nuove strategie per il centro storico. Una seconda piattaforma, destinata a pubbliche amministrazioni o a privati che si occupano di beni culturali, è raggiungibile all'indirizzo dss.theclog.net. Raccoglie modelli 3d delle tipologie di edifici presenti nei centri storici delle città che fanno parte del consorzio.

Il secondo progetto, Int-herit, vede Mantova nel ruolo di partner con altre otto città europee. Si tratta di una rete che permette di armonizzare le diverse strategie in campo culturale e confrontarsi su problemi comuni per individuare le soluzioni migliori. Ai diversi incontri, hanno partecipato amministratori locali e le principali realtà culturali della nostra città. Il meeting finale del progetto Int-herit si terrà a Mantova l'8 e il 9 maggio tra Liceo classico Virgilio, Archivio di Stato e Palazzo Ducale.

«L'idea di fondo è quella di creare momenti di scambio con i cittadini e ascoltare le loro idee sul tema dello sviluppo culturale della città», ha sottolineato l'assessore Adriana Nepote. Al termine della presentazione, ha preso il via una camminata guidata, a cura dell'associazione Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani, dal municipio a Palazzo Te incentrata sui luoghi legati a Giulio Romano. 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Operazione bomba sul Po: l'evacuazione questa mattina a Motteggiana e Borgoforte

La guida allo shopping del Gruppo Gedi