Aumentano i controlli per i rifiuti in abbandono: i multati salgono a dieci

Si intensificano a Curtatone i controlli per dare la caccia a chi abbandona rifiuti a lato delle strade, nei canali e nei parchi del territorio

CURTATONE. Si intensificano a Curtatone i controlli per dare la caccia a chi abbandona rifiuti a lato delle strade, nei canali e nei parchi del territorio. «Da inizio anno abbiamo individuato dieci persone, quasi tutte provenienti da fuori comune - spiega l’assessore Luigi Gelati - Sono stati convocati negli uffici della polizia locale e multati con un’ammenda di 300 euro. Proseguiamo nella nostra battaglia contro questi "pirati ecologici" che non hanno alcun rispetto verso il proprio territorio». Tra i luoghi privilegiati per l’abbandono, i cassonetti destinati alla raccolta dei vestiti usati, spesso circondati da rifiuti di ogni genere. I multati sono stati presi grazie a foto trappole, telecamere, controlli della polizia locale e segnalazioni di cittadini.

«Un grazie anche ai nostri operatori ecologici, impegnati ogni settimana a raccogliere e caricare sul camioncino del Comune questi rifiuti. In questi mesi si sono registrate sanzioni anche per accensione di fuochi. Ricordiamo che è possibile bruciare erba e ramaglie secche dal 15 aprile al 15 ottobre. Oltre a questo, sono state date sanzioni per disturbo alla quiete pubblica, vandalismo e verbali amministrativi relativi al commercio»

La guida allo shopping del Gruppo Gedi