Violenza sulle donne, l'Accademia di arti marziali offre un corso di difesa

Come mostrano i dati forniti da Telefono Rosa, il fenomeno della violenza sulle donne è ben lontano dall’essere arginato. Fortunatamente è in crescita anche il numero di coloro che trovano il coraggio di denunciare, o di chiedere aiuto.

DOSOLO. Si è tenuto nella palestra comunale di Villastrada, l'incontro pubblico “Prevenire la violenza sulle donne creando cultura contro la violenza di genere”. L’iniziativa è stata organizzata dall’associazione sportiva Accademia Arti Marziali Mantova, in collaborazione col Telefono Rosa virgiliano. Sono intervenuti il capitano Gabriele Schiaffini (comandante compagnia carabinieri di Viadana), il maresciallo Letizia Zanda, la presidente dell’associazione Telefono Rosa Paola Mari e la segretaria Claudia Brusini. Il pubblico ha mostrato grande interesse nei confronti delle tematiche trattate: dallo stalking, telematico e non solo, alle conseguenze psicologiche e legali di determinati comportamenti.

Come mostrano i dati forniti dalla Mari, il fenomeno della violenza sulle donne è ben lontano dall’essere arginato. Fortunatamente è in crescita anche il numero di coloro che trovano il coraggio di denunciare, o di chiedere aiuto. L’Accademia vuole fare la sua parte: ai partecipanti alla serata è stato offerto un corso gratuito di difesa personale: sarà fornito un primo approccio alla prossemica e alla gestione dell’adrenalina, e verranno illustrate alcune tecniche di difesa.

 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi