La ricostruzione avanza: «In autunno il municipio»

Il sindaco fa il punto sui cantieri: procede senza intoppi anche quello della chiesa. Ai privati dati oltre 36 milioni per le case, ma 26 famiglie sono ancora sfollate

MOGLIA. A sette anni dalle scosse sismiche del 20 e 29 maggio 2012 a che punto è la ricostruzione a Moglia? A fare il punto della situazione è il sindaco Simona Maretti.

Municipio e scuola

«I lavori di recupero e miglioramento sismico del municipio, se non ci saranno intoppi, termineranno a settembre – dice il primo cittadino – . Il cantiere procede con regolarità e i termini di consegna dovrebbero essere rispettati. Per quanto concerne la costruzione della nuova scuola media, sono stati acquisiti tutti i pareri degli enti preposti sul progetto definitivo e lo studio Eutecne sta procedendo all’elaborazione del progetto esecutivo per dare quindi corso alla gara d’appalto nel prossimo autunno. Analogamente la gara per la palestra della scuola media sarà bandita nel medesimo periodo ed è in corso di elaborazione il progetto esecutivo. Per quanto riguarda invece i cimiteri di Moglia e Bondanello, è già stata bandita la gara per la progettazione per partire con i lavori di restauro».

Rinascita del centro

L’amministrazione comunale è particolarmente impegnata anche nella redazione di piani organici per rilanciare il centro e migliorare alcune criticità nelle frazioni: «Nel piano organico della ricostruzione – aggiunge il sindaco, Simona Maretti – abbiamo inserito a bilancio la ristrutturazione del magazzino idraulico di Bondanello per un importo complessivo di 600mila euro. Il tutto è stato finanziato da risorse per la ricostruzione. Il progetto di ristrutturazione prevede la trasformazione in ostello da inserire nel contesto delle strutture da adibire allo sviluppo turistico leggero all’interno del Parco Foce Golene Fiume Secchia sulla direttrice della “Ciclovia del Sole”. Sono inoltre in programma, elaborati assieme alla Regione, altri interventi pubblici-privati per il recupero di edifici abbandonati».

La chiesa

A che punto invece lo stato dei lavori della chiesa di Moglia? Dopo la rimozione dei depositi di guano di piccione che si erano accumulati all’interno, gli operai proseguono nei lavori di consolidamento delle volte e al ripristino del tetto. La fase successiva interesserà il consolidamento delle pareti. Per le decorazioni pittoriche proseguono gli incontri con li funzionari della Soprintendenza alle Belle Arti.

I privati

Discorso a parte merita la situazione degli edifici privati e degli sfollati. Sul portale Muta, al 30 aprile, le domande presentate dai privati risultano 277, di cui 158 accolte per oltre 36 milioni assegnati. Le domande in istruttoria sono 60 circa. Le richieste di contributo rigettate sono state 41. Le doppie (pervenute più volte sulla piattaforma Muta) sono nove. Le famiglie che sono ancora fuori casa, e godono del contributo di autonoma sistemazione sono 26, pari a circa una cinquantina di persone. Nel 2012 le famiglie sfollate erano 353, pari a quasi mille persone. Infine, a breve partiranno i lavori di ristrutturazione ed ampliamento del centro sportivo di Bondanello per 336mila euro finanziati al 50% con contributo regionale e finanziamento Coni a interessi zero.

Video del giorno

Elezione del presidente della Repubblica, quinta votazione a Montecitorio

La guida allo shopping del Gruppo Gedi