In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

A Buscoldo arriva Rita, la settantenne magnetica che "guarisce" con le mani

Cutolo, autrice di “Grazia e Mistero”, sarà l'11 giugno al teatro Verdi. Attesi anche il sindaco di Curtatone, medici ed esperti

Rita Lafelli
1 minuto di lettura

CURTATONE (BUSCOLDO) Magnetica e misteriosa. Venerata da alcuni come una santa, guardata da altri con sospetto. La celebre pranoterapeuta Rita Cutolo arriva a Buscoldo per presentare la sua biografia, scritta dal giornalista Rai Vincenzo Varagona e pubblicata dalla casa editrice Vydia. Il libro, intitolato Grazia e Mistero, sarà al centro di un incontro pubblico, in programma l'11 giugno, alle 18, al teatro Verdi. La carismatica “guaritrice” salirà sul palco insieme all’autore della biografia e all’editore Luca Bartoli. Interverranno anche il sindaco di Curtatone, Carlo Bottani, l’ex primo cittadino di Borgo Virgilio, Alessandro Beduschi, il gastroenterologo Mario Rogheto, la psicologa Paola Donadini, il pediatra Massimo Beghella e il dirigente ospedaliero Giovanni Martinelli.

C’è da scommettere, però, che tutti gli occhi saranno puntati sulla Cutolo, la settantenne magnetica che sostiene di poter sollevare bottiglie e lattine senza stringerle tra le mani e a cui si attribuiscono guarigioni miracolose. Ogni giorno, nella struttura “Raggio di Luce” di Tavullia (Pesaro e Urbino), la pranoterapeuta riceve decine di malati e li sottopone a trattamenti basati sull’imposizione delle mani e sulla preghiera. Un’alternativa impastata di fede cattolica, che conquista alcuni, ma fa storcere il naso ad altri.

Per quanto possa sembrare bizzarro, tra i suoi “pazienti” ci sono anche medici. Lei giura di non chiedere mai denaro in cambio delle sue prestazioni, ma qualche anno fa “Striscia la notizia” mandò in onda le testimonianze di alcune persone che sosteneva di essere state praticamente costrette ad effettuare una donazione. Le mani della “santona”, in passato, furono oggetto dell’attenzione del Cicap (Comitato italiano per il controllo delle affermazioni sulle pseudoscienze), il quale però non poté effettuare tutte le verifiche del caso.

La donna, dopo un iniziale rifiuto, accettò di sottoporsi ad alcuni esperimenti, ma non volle detergersi i palmi con dei solventi grazie ai quali si sarebbe potuto escludere l’utilizzo di colle. Cutolo è già stata nel Mantovano nel 2014, ospite dell’Avis Park di Borgo Virgilio.

I commenti dei lettori