L'annuncio del sindaco di Asola: basta con il velox sull’auto dei vigili

Giordano Busi sospenderà lo scout speed montato sulle auto della polizia locale a causa dei troppi ricorsi al giudice di pace

ASOLA. A meno di un mese dalle elezioni che l’hanno portato alla guida del Comune, il gruppo “Uniti per Asola”, con il sindaco Giordano Busi, è pronto a realizzare uno dei punti cardine del programma elettorale, e sul quale durante la campagna si è molto parlato: la sospensione dello scout speed. Quest’ultimo è un autovelox mobile, montato a bordo delle auto della polizia locale, in grado di fotografare e multare le auto che si trovano sulla stessa strada della vettura dei vigili e che superano il limite di velocità. 

«Lo scout speed da questa mattina (sabato 15 giugno, ndr) è sospeso in modalità dinamica. Non viene più utilizzato con le modalità precedenti, ovvero sulla vettura della polizia locale, mentre gli altri automobilisti transitavano sulle nostre strade – ha annunciato Busi – tutto è stato sospeso. Ho dato ordine al comandante della polizia locale Marco Quatti di non utilizzarlo. La scelta è stata dettata dal fatto che i ricorsi al giudice di pace erano ormai molti e i cittadini che hanno deciso di intraprendere questa strada hanno poi vinto. Elimineremo così i ricorsi che riteniamo una spesa inutile per il Comune, visto, inoltre, che dovevamo inviare anche un nostro agente o un avvocato in difesa».

Busi già esulta: «Un punto della campagna elettorale, inserito nell’ambito viabilità e parcheggi, è quindi già stato raggiunto. Naturalmente le multe ci saranno ancora in caso di eccesso di velocità, ma solo se rilevata dagli agenti appostati lungo la strada. Non più, insomma, rilevate con questo tipo di autovelox».

Asola rimane comunque nell’accordo per la gestione in forma associata dei servizi di Polizia locale. «Non ci saranno più Canneto e Acquanegra che avevano fatto ricorso al Tar e sono usciti, noi rimaniamo con Mariana Mantovana, Gazoldo degli Ippoliti e Piubega – prosegue Busi – la mia decisione è presa solo per il territorio asolano, ovviamente gli altri sindaci decideranno per i loro comuni». Lo scout speed è un autovelox che non viene segnalato preventivamente come, invece, accade per i normali autovelox, è un vero e proprio occhio elettronico a 360 gradi in grado di sorprendere chi supera i limiti di velocità.
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi