Nel Mantovano vinti più di 2 milioni di euro in poche ore

A San Giorgio pescato il “gratta e vinci” fortunato di Turista per sempre. A Gazoldo una donna ha azzeccato il VinciCasa

SAN GIORGIO BIGARELLO/GAZOLDO DEGLI IPPOLITI.  Due vincite sostanziose nel Mantovano. A San Giorgio Bigarello, uno scommettitore ha pescato il Gratta e vinci fortunato di “Turista per sempre”, mentre a Gazoldo degli Ippoliti una donna si è aggiudicata 500mila euro con il “VinciCasa”. A San Giorgio, la dea bendata ha colpito nella tabaccheria cartoleria Borghi di piazza Silone, a Tripoli. Il vincitore, o la vincitrice, si intascherà 300mila euro subito e poi, per vent’anni, godrà di una rendita di seimila euro al mese. E alla fine dei vent’anni, come non bastasse, incasserà altri 100mila euro.

Sconosciuto il nome del vincitore, che non si è fatto vedere nella tabaccheria della frazione, nata una trentina d’anni fa con il quartiere e gestita da tre anni da Luca Borghi. «Abbiamo ricevuto la comunicazione da Lottomatica - racconta il titolare - probabilmente è qualcuno che conosce bene i meccanismi del gioco e sa che per ritirare la vincita deve rivolgersi alla banca». È la prima volta che alla tabaccheria Borghi qualcuno vince una cifra simile con un “gratta e vinci”: è bastato un tagliando da 5 euro che aveva, sotto i disegni colorati, i due simboli del “Turista per sempre”. Una facilità soltanto apparente: la probabilità di vincita, per premi superiori ai 10mila euro, è di un biglietto ogni 1.520.000 venduti.

A Gazoldo degli Ippoliti, la fortuna ha baciato una donna che ha giocato alla Cartotecnica di via Ragazzi del ’99, che quest’anno ha compiuto i 35 anni di attività. «Ha puntato due euro con un VinciCasa - racconta il titolare della ricevitoria, Livio Cigognetti - e ha vinto per sorteggio, con una nuova modalità che prevede, oltre ai numeri, l’estrazione di un codice». La fortunata incasserà 200mila euro subito e ne avrà a disposizione altri 300mila per comprarsi un immobile su tutto il territorio nazionale. E avrà due anni di tempo per farlo. «Questa persona - prosegue Cigognetti - non stava passando un bel periodo. È molto volenterosa, ma ha un lavoro precario. Aveva proprio bisogno di tirarsi un po’ su il morale. Sono contento, è come se quei soldi li avessi vinti io».

Una casa era stata vinta, a fine aprile, anche nella tabaccheria Avanzi di via XXV aprile a Marmirolo. Contro ogni probabilità (una su 658.008 secondo il sito delle estrazioni del Lotto), il fortunato aveva indovinato la cinquina vincente del concorso. Ma l’ultimo vero colpaccio, in provincia, risale allo scorso novembre, quando, in una tabaccheria di Marcaria, un fortunato rimasto anonimo con una puntata di due euro all’Euro Jackpot azzeccò il “5+1” e ne vinse tre milioni e 800mila.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi