Ok al progetto per la nuova piazza Alberti, ma aumentano i costi

L’investimento è salito da 700mila a 765.000 euro. Martinelli: «Migliorata l’illuminazione artistica che metterà maggiormente in risalto la facciata e il campanile». I lavori dopo il Festivaletteratura

MANTOVA. La giunta, mercoledì 3 luglio,  ha approvato il progetto esecutivo per la riqualificazione di piazza Leon Battista Alberti. Il progetto è stato redatto dallo studio Archiplan. L’investimento è salito da 700mila (progetto definitivo) a 765.000 euro.

«È stata migliorata l’illuminazione artistica del complesso monumentale – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Nicola Martinelli - che metterà maggiormente in risalto la facciata e il campanile. Nel progetto è prevista la videosorveglianza e la predisposizione degli impianti elettrici per gli spettacoli e le manifestazioni. Particolare rilevanza l’eliminazione delle barriere architettoniche e la creazione di percorsi tattili per le persone con disabilità visiva». I lavori partiranno all’inizio dell’autunno dopo il Festivaletteratura.

La futura ciclabile di Dosso del Corso, dal cavalcavia a strada Chiesanuova, è stata candidata ad un bando regionale. L’obiettivo è incamerare il più possibile dei 600mila euro necessari per costruirla, previsti nello studio di fattibilità economico-tecnica licenziato ieri dalla giunta.

La giunta ha anche modificato il Piano Servizi (tavola PS2) consentendo la realizzazione in questa area in riva al lago Inferiore di attrezzature pubbliche e di interesse pubblico o generale. In sostanza, si è passati da area “Verde territoriale: parco periurbano e verde dei laghi” a “Parcheggio e aree di sosta”. Tutto ciò è servito per rendere possibile l’ampliamento del parcheggio di “Campo Canoa” con la creazione di 151 nuovi posti auto. Saliranno pertanto a 461 gli stalli per le auto disponibili nel parcheggio. La proposta arriverà in consiglio comunale per l’approvazione definitiva.

È stata individuata l’autorità comunale competente in materia di opere o costruzioni e vigilanza in zone sismiche. È lo Sportello unico per le imprese e i cittadini, con il suo dirigente, ad assumere queste funzioni delegate ai Comuni relative a depositi, autorizzazioni sismiche e controlli su opere pubbliche o private localizzate nelle zone dichiarate sismiche, come il territorio di Mantova.
 

Video del giorno

Mantova: in 800 per dire addio al dottor De Donno

La guida allo shopping del Gruppo Gedi