Oncologia a Mantova, il primario nega le accuse: tutto rinviato al 31 ottobre

In aula il primario di Oncologia del Poma nega tutto. Cerca di allontanare ogni ombra sul suo operato in reparto Maurizio Cantore, accusato con altri quattro medici di omicidio colposo per procedure diagnostiche e terapeutiche errate, falso in atto pubblico e violazione della privacy dei pazienti. Nella prossima udienza il giudice si esprimerà sul rinvio a giudizio di 4 medici.  Il quinto, un’ematologa, dopo l’interrogatorio ha chiesto il rito abbreviato