Mantova, spacciava ai ragazzini davanti alle scuole: condannato a 33 mesi

L'ingresso del tribunale di Mantova

In carcere un 25enne che vendeva droga davanti ad alcuni istituti in città. Il Pm aveva chiesto quattro anni di reclusione

MANTOVA. Quattro anni di reclusione e diecimila euro di multa: è la pena chiesta dal pubblico ministero Lucia Lombardo nei confronti di Michael Gallella, un 25enne accusato di spaccio di sostanze stupefacenti nel periodo che va dal 2010 al 2015.

Il collegio giudicante ha invece fissato la condanna a due anni e nove mesi di reclusione perché una buona parte degli episodi di spaccio contestati sono andati in prescrizione. Il giovane, prima di essere fermato, ha fatto in tempo a rifornire di droga molti giovani vicino alle scuole, soprattutto a Lunetta.


Ad aggravare la sua posizione i numerosi episodi nei confronti di minorenni proprio davanti agli edifici scolastici, in particolare davanti all’Enaip di Te Brunetti. A interrompere la sua carriera di spacciatore sono stati gli agenti della squadra mobile e della volante della questura. Un lavoro paziente che ha messo in condizione il magistrato di chiedere il rinvio a giudizio e infine il processo che si è concluso con la condanna a quasi tre anni.

L’imputato non era in aula, come accaduto quasi sempre in precedenza durante il processo. A difenderlo un avvocato d’ufficio che si è rimesso alle decisioni della corte, presieduta dal giudice Enzo Rosina. Il giovane era già stato condannato in passato a oltre due anni di reclusione per gli stessi reati.

Contro di lui sono state raccolte numerose testimonianze rilasciate dai giovani clienti.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Ibrahimovic a casa di Berlusconi: "Sono qui per insegnargli come si gioca a calcio"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi