In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Aspef potrà costruire il centro per minori di Mantova: «Individuata l’area»

Il vice sindaco Giovanni Buvoli illustra l'assestamento di bilancio: «Stanziati i fondi per l’acquisto del terreno». Nella manovrina estiva del Comune anche l’abbattimento dei vecchi garage di Due Pini

Nicola Corradini
2 minuti di lettura
Il vice sindaco Giovanni Buvoli 

MANTOVA. C’è anche l’acquisto di un’area per la realizzazione del centro minori di Aspef, nell'assestamento di bilancio approvato dalla giunta comunale e destinato ad essere votato in consiglio entro il 31 luglio. Lo annuncia l’assessore al bilancio, il vice sindaco Giovanni Buvoli, presentando lo schema della manovrina di metà anno 2.349.797 euro. Nel pacchetto delle spese in conto capitale, ci sono anche i 200mila euro necessari per abbattere il garage vuoto di Due Pini, realizzato nell’ambito del Pru di Borgochiesanuova nei primi anni Duemila.

È lo stesso Buvoli a spiegare il senso generale dell’assestamento che, al di là delle cifre, fornisce informazioni su interventi concreti che dovrebbero essere realizzati (o quanto meno avviati) in questi mesi. «Abbiamo verificato che i conti sono in equilibrio e quindi abbiamo potuto investire anche l’ultima parte dell’avanzo dello scorso anno per circa 738.000 euro – dice il vice sindaco – queste nuove risorse ci permettono di realizzare ulteriori investimenti secondo la programmazione e le priorità che ci siamo dati. Ad esempio abbattiamo finalmente il magone di Borgo Pompilio per dotare il quartiere di un nuovo campetto da calcio. Renderemo nuovamente fruibile l’ultimo piano di Palazzo Soardi, per migliorare anche gli spazi di lavoro al suo interno. Continuiamo con gli interventi sulle scuole e sulla riqualificazione di asfalti e marciapiedi».

C’è poi la novità che riguarda la realizzazione di un centro per minori, progetto che Aspef insegue da parecchio tempo. Originariamente doveva sorgere nelle ex serre di strada Spolverina (angolo via Rinaldo Mantovano), area in forte stato di degrado che necessita di costose bonifiche. Ad acquistare le ex serre nell’ultima asta è stata però un’impresa privata. Via Roma aveva iniziato una trattativa con quell’impresa per valutare la possibilità di realizzare ugualmente il centro minori.

Ma ora è arrivata un’altra soluzione, perché l’area di cui parla Buvoli è sempre a Borgochiesanuova ma non all’interno delle ex serre. «Non molto distante – dice Buvoli – in ogni caso, mettiamo le basi per la realizzazione del centro minori acquisendo per soli 45.000 euro un terreno da un fallimento compensando l’Ici di cui la proprietà è debitrice nei confronti del Comune, rendendo così l’operazione a costo zero per le casse comunali. Importante anche ricordare che, sempre con la manovra d’assestamento , verrà integrato il piano industriale di Aster per affidargli la gestione del parcheggio di 250 posti realizzato con l’abbattimento del vecchio palazzetto dello sport». Tra gli interventi finanziati con l’assestamento ci sono quelli di sistemazione di asfalti e marciapiedi: 200mila euro. E ancora 100mila per il verde pubblico, 124mila per l’edilizia scolastico (5mila euro per prevenzione incendi alla De Amicis, 25mila per riqualificare la materna Montessori, 24mila per l’acquisto di attrezzature didattiche alla Strozzi) e 60mila per la costruzione dello lo skate park a Lunetta. 


 

I commenti dei lettori