I giovani avvocati al voto: primo presidente donna

La sezione mantovana dell’Associazione nazionale giovani avvocati ha nominato il suo nuovo presidente: è Sonia Boselli. L’avvocato Boselli è il primo presidente donna per l’associazione che conta oltre duecento iscritti mantovani ed è attiva sul territorio da oltre dieci anni

MANTOVA. La sezione mantovana dell’Associazione nazionale giovani avvocati ha nominato il suo nuovo presidente: è Sonia Boselli. L’avvocato Boselli è il primo presidente donna per l’associazione che conta oltre duecento iscritti mantovani ed è attiva sul territorio da oltre dieci anni. Quasi tutto al femminile anche l’ufficio di presidenza: vicepresidenti saranno Silvia Ebbi e Cecilia Francia, segretario Mariangela Ruocco, tesoriere Massimo Galdi, past presidente e consigliere nazionale Alessandro Piccinini. In veste di consiglieri sono stati nominati Cristiano Accordi, Federica Bellato, Elena Marchi, Danio Nespoli, Francesca Policastrese e Iacopo Rebecchi (attuale assessore alla polizia locale, già presidente dell’associazione) .

L'assemblea ha anche conferito a Raffaello Leali l'incarico di referente istituzioni forensi. Sono infine stati nominati osservatori del consiglio Andreana Bucolo, Francesca Lanfredi, Elena Orsatti, Francesco Rossi e Alessandro Belletti.


«I giovani avvocati hanno il compito di rafforzare un ponte tra la professione forense e i cittadini innovandosi ma anche facendo informazione – è la prima dichiarazione resa dalla presidente neoeletta – da troppo tempo la nostra categoria viene percepita come elitaria e il lavoro che svolgiamo viene visto più come un costoso ostacolo che un servizio. La nostra generazione ha il compito di cambiare approccio sapendo interpretare un nuovo ruolo ma anche di far capire alla cittadinanza la funzione fondamentale di tutela dei diritti che esercita l’avvocato. Cercherò nel mio mandato di portare avanti questa visione della professione nella nostra città».


 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi