Contenuto riservato agli abbonati

Battaglia al Tar per il servizio idrico: si allontana il gestore unico

Ricorso di Sicam contro Provincia e conferenza dei sindaci: «Illegittimo il termine del 30 settembre per l’aggregazione»

MANTOVA. La battaglia dell’acqua infuria e, a breve, non si vedono sbocchi. La ricerca del gestore unico del servizio idrico integrato (acquedotti, depuratori e fognature) procede nella fitta nebbia di ricorsi al Tar e di polemiche che non lasciano intravvedere nulla di buono all’orizzonte.

Il termine del 30 settembre entro cui Tea e Sisam dovranno trovare un’intesa per fondere le loro società operative idriche, e cioè Tea Acque e Sicam, si avvicina ma senza che, al momento, vi siano possibilità di un accordo.

Video del giorno

Ghiacciaio della Marmolada, il video della zona del crollo il giorno prima

La guida allo shopping del Gruppo Gedi