Le medie nell'ex centro commerciale: a Ostiglia scoppia la polemica sulla sicurezza

L'amministratore: «Lo stabile è a norma e sarà garantita in ogni forma la sicurezza per alunni e personale». Il vicesindaco: «Dalla minoranza allarmismo inutile»

OSTIGLIA. Dopo le accuse della minoranza che ha messo in dubbio la sicurezza in caso di terremoto dell’ex centro commerciale Ciminiera dove a settembre si trasferiranno i ragazzi delle scuole medie, l’amministrazione dà spiegazioni. «Lo stabile è a norma - precisa - e sarà garantita in ogni forma la sicurezza per alunni e personale». A settembre, gli alunni delle medie si trasferiranno in piazza Mondadori. Lo stabile di via Bonazzi cambierà look: l’intervento durerà circa un anno.

«La Ciminiera è stata l'unica scelta possibile dopo aver valutato le strutture sul territorio comunale adeguate ad accogliere otto classi di alunni, un laboratorio di informatica, aule per il personale non docente e amministrativo. L'edificio è a norma, c'è la documentazione relativa all'antisismica e il certificato prevenzione incendi per lo stabile rilasciato a febbraio 2019. E Ats effettuerà un sopralluogo dei locali che sono oggetto in questi giorni di manutenzione ordinaria da parte del proprietario».


La minoranza, accusa il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Omero Vinciguerra, sta allarmando inutilmente i genitori. E sulle alternative, il vicesindaco sottolinea che «lo stabile dell'Italgas non era adatto alle esigenze e alle necessità della scuola». Nello spazio della Ciminiera, al primo piano, verranno ricavate sia le aule, che i laboratori (informatica e indirizzo musicale) e i locali per la dirigente scolastica. Il personale amministrativo sarà collocato in sede fissa alle scuole elementari di via Bonazzi e solo in caso di necessità alla Ciminiera dove verranno comunque preparati spazi idonei.

L'Amministrazione ha messo a bilancio un costo complessivo di affitto della struttura di 60mila euro per 15 mesi. Attualmente è in corso la manutenzione ordinaria dei locali della Ciminiera (a carico della proprietà) e dal 19 agosto inizierà il trasloco, affidato ad un’apposita ditta, di tutti gli arredi necessari.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi