Scontro frontale con un tir, muore una donna di 68anni

Scontro sulla Sabbionetata. L’auto sbanda e invade l’altra corsia: ipotesi malore. Il racconto del camionista: «Me la sono trovata davanti come un razzo»

CASALMAGGIORE (Cremona). «Ha sbandato improvvisamente sulla sinistra e mi è venuta contro come un razzo. E io non ho avuto il tempo di sterzare».

È ancora sotto shock il camionista che oggi pomeriggio, venerdì 9 agosto, intorno alle 15.30 sulla Sabbionetata, tra Sabbioneta e Casalmaggiore, si è scontrato con un’Opel Corsa alla guida della quale c’era una donna di 68 anni di Sabbioneta.


Purtroppo per l’automobilista non c’è stato nulla da fare: morta praticamente sul colpo in seguito alle pesantissime ferite riportate nell’incidente.

La vittima è Maria Grazia Arquati, moglie del geometra Fausto Mantovani, per anni responsabile dell’ufficio tecnico del Comune di Sabbioneta, successivamente a Commessaggio e negli ultimi anni libero professionista.

La tragedia stradale si è consumata ieri pomeriggio poco prima delle 15.30 sulla statale Sabbionetana all’altezza dell’inizio della gronda nord che conduce a Casalbellotto. Stando ad una prima ricostruzione eseguita dagli agenti della Polizia Stradale di Casalmaggiore e e sulla base delle testimonianze raccolte la donna era alla guida di una Opel Corsa e procedeva in direzione di Casalmaggiore.

Dall’altra parte, in direzione di Sabbioneta, stava viaggiando un camion frigo da 260 quintali condotto da un padroncino di 54 anni residente a Gattatico di Reggio Emilia.

Ad un tratto lo scontro frontale, violentissimo. Stando al racconto del camionista non ci sarebbe stata alcuna possibilità di evitare l’auto della donna, arrivata a tutta velocità sulla corsia opposta dopo aver sbandato paurosamente. La sterzata fatale non sarebbe giustificata da alcun sorpasso di altri mezzi e quindi l’ipotesi che prende piede è quella che la 68enne abbia avuto un malore alla guida.

«Lo credo anch’io – ha testimoniato il conducente del pesante mezzo – perché tutto è successo in pochi secondi. Stavo guidando, quando ho visto l’auto sbandare improvvisamente sulla sinistra e venirmi addosso come un missile. Ho provato a frenare, ma non c’è stato il tempo. Inoltre dietro avevo un camion a rimorchio che per un pelo non mi ha tamponato».

Subito dopo l’incidente si è messa in moto la macchina dei soccorsi. Sulla Sabbionetana si sono subito recati l’automedica del 118 di Cremona, l’equipaggio di un’ambulanza, i vigilidel fuoco di Viadana e la Polizia Stradale di Casalmaggiore.

Al loro arrivo i sanitari hanno provato a rianimare la donna, ma purtroppo senza esito. La morte era sopraggiunta sul colpo.

Le ripercussioni alla circolazione sulla statale Sabbionetana non sono state particolarmente pesanti perché il traffico ha potuto defluire su una delle due corsie e senso unico alternato.


 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Omnia Mantova - Perché un ippopotamo, un coccodrillo e una balena in Palazzo Ducale?

La guida allo shopping del Gruppo Gedi