In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Cede il controsoffitto: danni alla scuola media di Poggio Rusco

Il sindaco: «Metteremo tutto in sicurezza prima dell'inizio dell'anno scolastico»

Giorgio Pinotti
1 minuto di lettura

POGGIO RUSCO. I forti temporali di questa estate hanno danneggiato le scuole medie: si sono staccate porzioni di intonaco e pannelli del controsoffitto al primo piano. Un'indagine preliminare ha evidenziato alcune criticità. L'amministrazione: «Ci sarà un intervento per mettere tutto in sicurezza prima dell'inizio dell'anno scolastico».

Il problema si è presentato dopo gli intensi nubrifagi delle scorse settimane, che hanno messo in luce una situazione di fragilità. Si sono verificate delle infiltrazioni d'acqua che hanno intaccato principalmente gli intonaci al primo piano dell'edificio e gravato sui controsoffitti. La minoranza "Poggio c'è" ha presentato un'interrogazione in cui chiede alla maggioranza di quantificare i danni, indicando modalità e tempistiche per il ripristino.

«Nel consiglio di fine luglio non sono state fatte segnalazioni in merito a danni riportati da edifici pubblici, né tanto meno sono state stanziate risorse per ripristinare immobili danneggiati» si legge nel documento a firma di Franceso Cevolani e Nadia Poletti. Visti i problemi, l'amministrazione, nelle scorse settimane, ha fatto eseguire un'indagine globale sulla struttura. Indagine che a livello preliminare ha evidenziato alcune criticità, diverse infiltrazioni e alcuni punti di potenziale pericolo a livello dei controsoffitti.

«Ci siamo mossi subito - dice il sindaco Fabio Zacchi - Per prima cosa è stata fatta una completa pulizia delle gronde, dove, oltre alle foglie, era rimasto del guano, residuo risalente a prima che installassimo l'impianto antipiccioni. Questo ha favorito l'accumularsi d'acqua e le infiltrazioni. Il secondo passo ha previsto un'analisi completa, che ha evidenziato una situazione tutto sommato buona. Certo procederemo con un intervento globale per garantire la più completa sicurezza, subito dopo Ferragosto. L'intervento dovrebbe costare circa 20mila euro e sarà completato prima dell'inizio dell'anno scolastico. Abbiamo deciso di intervenire con il massimo scrupolo, facendo indagini anche più approfondite rispetto ai danni che si erano verificati, proprio per garantire la massima sicurezza, perché per noi la sicurezza dei nostri ragazzi è una priorità». 

I commenti dei lettori