Nuove luci a Palazzo Te: pronti a partire i lavori per valorizzare le facciate

Il cantiere durerà un mese, l'obiettivo è riportare la reggia al centro dell'attenzione dopo che erano state rinnovate tutte le luci del parco esterno

MANTOVA. Dopo i giardini antistanti, presto ad illuminarsi saranno i contorni rinascimentali di Palazzo Te. Lunedì 26 agosto partiranno i lavori per la nuova illuminazione delle facciate della reggia estiva dei Gonzaga che andranno avanti sino al 30 settembre. Ad eseguirli sarà Tea Reteluce e prevedono un investimento, da parte del Comune, di 130mila euro. Cifra che rientra nel piano di efficientamento degli impianti dell’illuminazione pubblica della città.

Al termine dell’intervento il monumento giuliesco sarà valorizzato da una luce nuova che ne metterà in risalto le linee architettoniche, riducendo i consumi elettrici grazie ai led che sostituiranno le vecchie e energivore lampade. Sarà anche il modo per presentarsi nella veste migliore all’appuntamento con la grande mostra su Giulio Romano che sarà inaugurata il 6 ottobre e dare al visitatore un qualcosa di nuovo che poi rimarrà nel tempo, una volta calato il sipario sulla rassegna (ci sarà anche Palazzo Ducale coinvolto con una propria mostra).


Il progetto prevede la rimozione di dieci pali, collocati sul lato ovest e su quello nord rispetto alle facciate di Palazzo Te (quattro ad ovest e sei a nord), che saranno sostituiti con nuove armature più snelle e contenute. A cinque metri d’altezza verranno collocati i nuovi faretti a led che irradieranno una luce di colore bianco caldo a 3mila kilowatt. Inoltre, verranno sostituiti i punti luce a sud della facciata del palazzo. L’intervento prevede la rimozione di tre pali e la sostituzione con nuove strutture cilindriche sulle quali saranno applicate le lampade che serviranno ad illuminare il sottostante percorso pedonale. Sempre sul medesimo palo, a cinque metri di altezza, saranno installati anche dei faretti orientati sulla facciata della reggia per la sua illuminazione artistica, con un suggestivo impatto estetico su quel lato del monumento.

Sia le nuove lampade che i faretti saranno a led e, come gli altri, avranno un colore della luce bianco caldo (anche in questo caso la potenza sarà di 3mila kilowatt). Il progetto prevede anche di intervenire ai lati del giardino: sui punti luce esistenti verranno collocati nuovi proiettori in grado di illuminare le facciate sterne del palazzo per rendere più omogenea e uniforme l’illuminazione rispetto allo stato attuale , permettendo di esaltarne maggiormente la bellezza artistica. Infime, al centro del parco è prevista la sostituzione delle lampade inserite all’interno delle lanterne artistiche con piastre a led delle medesima tonalità di luce.

Intano, a Palazzo Te proseguono i lavori per i nuovi book shop e bar e per ristrutturare le fruttiere. Lavori che serviranno a trasformare il museo in un moderno centro culturale, luogo di incontro per i giovani.
 

Video del giorno

Sgarbi e Al Bano cacciati a fischi dal palco dell'Arena di Verona: era la sera dell'omaggio a Franco Battiato

La guida allo shopping del Gruppo Gedi