«Il settore frutta rischia di scomparire per la cimice asiatica»