Via all’intervento sul verde pubblico con una ditta esterna

La squadra operativa del Comune era insufficiente: in più il contratto con la cooperativa era ormai scaduto

SERMIDE E FELONICA. La prossima settimana partiranno i lavori per mettere sotto controllo la situazione del verde pubblico a Sermide e Felonica. L’amministrazione ha già affidato l’intervento a una ditta specializzata del settore e lunedì si conoscerà la data precisa per l’avvio dei lavori, che dovrebbe essere la prossima settimana. La situazione della vegetazione nei parchi, nelle aree pubbliche e lungo le strade è fuori controllo da tempo, l’erba è cresciuta lungo i marciapiedi e sono stati fatti solo alcuni interventi tampone.

Le lamentele dei cittadini non sono mancate. La situazione è stata determinata dalla mancanza di personale e da una serie di coincidenze. La squadra operativa del Comune non è numericamente in grado di sopperire agli sfalci su un territorio, quello del Comune di Sermide e Felonica, che è molto vasto e ricco di aree verdi. La gestione della vegetazione era affidata ad una cooperativa, ma il contratto con questo ente è arrivato al termine e non è stato possibile prorogarlo, fanno sapere dall’amministrazione. Quindi ci si è trovati di fatto con tre unità operative in meno. «Noi ci siamo insediati come amministrazione all’inizio di giugno - spiega Mirco Bortesi - a quel punto ci siamo mossi subito per attivare la procedura per affidare un intervento ad una ditta esterna per la manutenzione del verde, purtroppo i tempi della burocrazia non ci hanno consentito di arrivare al risultato prima di adesso. A giugno era già tardi, il verde era già fuori controllo».


In questi due mesi le squadre del Comune si sono impegnate negli sfalci necessari a garantire la sicurezza, quindi ad esempio in corrispondenza degli incroci, per non compromettere la visibilità. Con l’intervento della prossima settimana, di importo inferiore a 40mila euro e quindi con affido diretto, si andrà a risolvere anche la questione del decoro urbano. I lavori prevedono un intervento globale nei parchi, nelle aree pubbliche, lungo le strade e sulla sommità arginale. «Ci auguriamo che la situazione rientri il più velocemente possibile - chiude Bortesi - dal prossimo anno già a primavera avremo l’affidamento a una ditta esterna della cura del verde, con un appalto pluriennale, questo consentirà di evitare che si ripeta nel futuro una situazione analoga».



 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi