Mantova, emissioni ridotte del 20%: «E puntiamo al raddoppio»

L’assessore Murari elenca le azioni già messe in campo e quelle in arrivo «Più rinnovabili per liberare la città dall’energia fossile il prima possibile»

MANTOVA. Tra le poche città italiane ad aver adottato la Dichiarazione di emergenza climatica e ambientale, Mantova può già vantare un -20% di emissioni di CO2 rispetto al 2005 e ora punta a un nuovo ambizioso obiettivo: arrivare al -40% entro il 2030. La strada non è delle più semplici, ma l’assessore all’Ambiente Andrea Murari ha già in testa un percorso: «Nei prossimi anni dovremo lavorare sui materiali e sulle rinnovabili con lo scopo di liberare la città da energia fossile il prima possibile».



Chiamato in causa dai ragazzi di Fridays for future, che chiedono coerenza rispetto agli impegni sottoscritti con la Dichiarazione adottata dalla giunta e approvata dal consiglio comunale a luglio, Murari spiega che si tratta di un impegno «che abbiamo preso sulla scia dei provvedimenti già assunti dall’amministrazione per mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici e ridurre le emissioni: la Dichiarazione è arrivata in una fase in cui Mantova è già avanti a livello europeo tant’è che ci chiamano dall’estero e dall’Italia per parlare della nostra esperienza».

Esperienza che va dall’approvazione del piano di adattamento climatico al progetto plastic free, dal piano di forestazione urbana a quello per l’energia sostenibile, dal Pums (piano urbano per la mobilità sostenibile) ai progetti sulla rinaturalizzazione e l’efficientamento energetico dei condomini, insieme all’ampliamento della rete di teleriscaldamento. E i primi risultati già si vedono.

Co2 ridotta del 20%

L’adesione al Patto dei sindaci lanciato dalla Commissione europea ha visto il Comune impegnato in questi anni per ridurre le emissioni di CO2 del 20% entro il 2020. «Obiettivo che abbiamo raggiunto attraverso l’efficientamento energetico dei nostri edifici, la produzione di energia rinnovabile ad esempio con la Vasarina e il fotovoltaico, l’estensione del teleriscaldamento che conta oggi 1.520 utenti allacciati contro i 1.390 del 2013, l’adozione dell’illuminazione pubblica a led e anche attraverso l’incremento di piste ciclabili». Ora il patto dei sindaci si è posto nuovi e più ambiziosi obiettivi e ha allargato il proprio raggio mirando a una riduzione minima del 40% delle emissioni di CO2 entro il 2030.

Risparmio energetico

«Questo nuovo step del Patto - spiega l’assessore – comporta sempre più il coinvolgimento dei privati con azioni come il progetto Innovate che abbiamo già messo in campo per l’efficientamento dei condomini. Stiamo aprendo anche uno sportello energia che fornisca consulenza ai cittadini anche su energie rinnovabili».

adattamento climatico

Presentate nel corso del Forum Fao che si è tenuto a Mantova alla fine dello scorso anno, le linee guida del Piano per l’adattamento climatico «prevedono già una serie di azioni da mettere in campo nell’area di Palazzo Te, a Gambarara e al Boma, ma contiene anche la mappatura dei rischi per la popolazione in tutta la città che sarà inserita nel prossimo piano di governo del territorio».

Mobilità sostenibile

Il Piano per la mobilità sostenibile è ormai agli ultimi passaggi: «Ridurremo ulteriormente le emissioni implementando il trasporto pubblico a metano anche grazie all’accordo recente Apam-Tea, le ciclabili, i parcheggi scambiatori e adottando infrastrutture di ricarica elettrica per spingere sulla mobilità elettrica».

diecimila alberi in più

Strumento di adattamento e mitigazione tra i più importanti, il piano di forestazione (1,2 milioni) porterà entro il 2020 il patrimonio arboreo da 15mila a 25mila piante.

plastic free

Dopo i tavoli con società, mondo economico, della cultura e della scuola, l’obiettivo è diffondere l’uso dell’acqua potabile. Intanto «molti eventi quest’estate si sono attrezzati per ridurre i rifiuti e dal 2020 sarà obbligatorio». —


 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Italian Tech Week 2022, a Torino le idee che migliorano il futuro

La guida allo shopping del Gruppo Gedi