Per la Notte Bianca decine di giovani diventano volontari

Organizzatori soddisfatti per l'evento a San Giorgio Bigarello

SAN GIORGIO BIGARELLO. Piazza Giotto si è riempita di gente venerdì sera per la Notte Bianca di San Giorgio Bigarello. Un successo di pubblico testimoniato dalla presenza massiccia di famiglie e gruppi di giovani che hanno sfruttato la calda serata estiva per mangiare in piazza e partecipare alle attività proposte. . Il via poco dopo le 19. Subito affollatti gli spazi dedicati allo street food, con code e tanta gente seduta sulle panche allestite per l’occasione. Ampia l’offerta: tigelle, pizza, fritto misto, dolci.

Senza dimenticare la birra artigianale e il risotto preparato dalla Polisportiva San Giorgio’90. Molto apprezzati gli spazi dedicati ai più piccoli, con i bimbi scatenati sui giochi gonfiabili. E poi un’area dedicata al Trucca Bimbi e laboratori di lettura.

A riempire la piazza, gli stand delle diverse associazioni culturali, sportive e di volontariato del territorio, che hanno presentato corsi e proposte in vista dell’autunno. In tanti si sono soffermati davanti alle bancarelle del mercatino handmade incentrato sull’hobbistica artigianale. Spazio anche alla musica con l’esibizione dei Martina Dry.

Una manifestazione, ormai prossima alla decima edizione, che viene riproposta ogni anno e che fa sempre registrare un ottimo numero di presenze, con famiglie provenienti anche dai paesi vicini.

L’evento è voluto dal Comune di San Giorgio Bigarello e gestito da Asep. «Siamo pienamente soddisfatti – commenta il sindaco di San Giorgio Bigarello, Beniamino Morselli – Abbiamo registrato un’alta presenza di famiglie e di bambini. L’area dedicata al cibo è stata molto apprezzata, tanto che gli ambulanti hanno sottolineato la loro piena soddisfazione. In più tutte le associazioni del territorio hanno avuto il loro spazio».

Il Comune era presente con uno stand istituzionale e con uno dedicato alla polizia locale. «Ne abbiamo approfittato per lanciare una nuova iniziativa – prosegue Morselli – Abbiamo chiesto ai giovani che si sono avvicinati al gazebo di dare la loro disponibilità per prestarsi come volontari nei prossimi appuntamenti organizzati nel territorio comunale. Saranno riconoscibili da una maglietta con la sigla staff. L’idea è che, in caso di manifestazioni, possano aiutare i presenti fornendo indicazioni o accompagnando le persone ai loro posti. Il riscontro è stato davvero ottimo, con decine di giovani che si sono dichiarati interessati e che hanno espresso il desiderio di dare una mano».

Video del giorno

La top model Gisele Bündchen salva una tartaruga marina intrappolata in una rete e la libera in mare

La guida allo shopping del Gruppo Gedi