Contenuto riservato agli abbonati

Gaetti saluta Roma: «Non lascio la politica. Ma non farò certo il candidato sindaco»

L’ex sottosegretario all’Interno pronto al passaggio di consegne: «Se non verrò chiamato ad altri ruoli tornerò al mio lavoro al Poma»  

ROMA. Da lunedì 16 settembre, Luigi Gaetti, conclusa l’esperienza di sottosegretario all’Interno per cambio di governo, dovrebbe rientrare all’ospedale Poma nel suo ruolo di anatomopatologo. Il condizionale è d’obbligo, perché come lo stesso esponente del Movimento 5 Stelle mantovano precisa, non è da escludere a priori che venga chiamato nuovamente a Roma per coprire altri incarichi nell’ambito del nuovo esecutivo.

«Mercoledì prossimo sarò per l’ultima volta a Roma per il passaggio di consegne – spiega Gaettti – e venerdì a Milano per partecipare alla summer school di Nando dalla Chiesa per parlare di donne e mafie.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid, Brusaferro: "Ecco le differenze tra l'epidemia oggi e un anno fa senza vaccini"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi