In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

In mostra le migliori frisone: ottanta capi da varie regioni

Anche il National junior show con giovani allevatori da tutta Italia: i vincitori entrano nella nazionale che gareggerà alla sfida europea

1 minuto di lettura

MANTOVA. Frisone in arrivo da alcuni tra i migliori allevamenti italiani si sono sfidate, venerdì 6 settembre in Millenaria, per la nona edizione della Mostra interregionale della genetica italiana. Un’ottantina i capi, tra vacche e manze, che hanno partecipato alla competizione, organizzata da Aral Lombardia.

Il ring stalle della fiera ha ospitato anche le premiazioni del 14esimo National junior show, che ha coinvolto ragazzi dai 12 ai 18 e dai 18 ai 26 anni.

Tutti giovani che fanno parte dell’Agafi, attività giovanile dell’Anafij (Associazione nazionale allevatori della Frisona e Jersey italiana). Si sono iscritti partecipanti da Sardegna, Calabria, Puglia, Basilicata, Veneto, Piemonte, Emilia Romagna, Trentino Alto Adige e Lombardia, e ad avere la meglio sono stati una ragazza del Veneto (Beatrice Sambugaro) e un ragazzo della Sardegna (Marco Beltrame) per la categoria junior e due giovani aspiranti allevatori pugliesi per la categoria senior (Francesco Lattarulo e Antonio Paciulli). I quattro entreranno a far parte della squadra italiana che, a fine ottobre durante la mostra nazionale di Cremona, parteciperà alla competizione europea dell’Open junior show.

I concorrenti hanno dovuto affrontare più prove: la toelettatura per esaltare le caratteristiche morfologiche degli animali, la conduzione nel ring, la gara di giudizio morfologico. Oltre a un quiz con domande sull’allevamento. «Con questo show – ha detto Corrado Zilocchi, responsabile del Servizio valutazioni morfologiche e mostre dell’Anafij – vogliamo avvicinare i giovani, anche chi non è figlio di allevatori, agli animali. Creare empatia e fare capire loro quanto sia importante rispettarli».

 

I commenti dei lettori