Viadana, operaia morta all’Arix: tre rinvii a giudizio per omicidio colposo

La dipendente fu travolta e uccisa da un muletto. L'incidente è avvenuto sette anni fa, nel frattempo l’azienda ha risarcito i familiari

VIADANA. Sette anni fa un’operaia alle dipendenze dell’ Arix di Viadana fu travolta e uccisa da un muletto. Per quell’infortunio mortale il giudice per le indagini preliminari Gilberto Casari ha rinviato a giudizio per omicidio colposo Ismail Marku, 54 anni, dipendente della Viadana Facchini; Daniele Silvano Melegari, 62 anni, amministratore delegato dell’Arix e Paolo Zanazzi, 56 anni, presidente del consiglio d’amministrazione della Viadana Facchini. Un quarto imputato, Lorella Ballasini, 59 anni, presidente del consiglio d’amministrazione dell’Arix non è più perseguibile in quanto deceduta.

Non si procederà per lo stesso reato nei confronti della società Arix in quanto prescritto. Nel frattempo l’azienda ha risarcito i familiari. I fatti per i quali sono imputati risalgono al 20 marzo 2012. Quel giorno Ismail Marku, nel condurre un carrello elevatore, oltrepassando il portale che separa il laboratorio dalla zona carico/scarico, travolse Manuela Alberici schiacciandola sotto la ruota sinistra. 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Segni, “On the Road” racconta la crescita tra musica e acrobazie

La guida allo shopping del Gruppo Gedi