Contenuto riservato agli abbonati

Mantova, Arpa prescrive i nasi elettronici a Pro-Gest

Sulla scia delle segnalazioni ricevute, l’Agenzia sollecita il monitoraggio degli odori: da migliorare le analisi di acqua e rifiuti

MANTOVA. Il linguaggio è quello tecnico e un po’ spigoloso che le circostanze richiedono, ma anche a una lettura rapida, planando sulla superficie delle parole, si capisce che Pro-Gest dovrà impegnarsi di più. Che il piano di monitoraggio agganciato al raddoppio produttivo della cartiera dovrà essere migliorato. Così per Arpa, il cui contributo tecnico scientifico era stato sollecitato dalla Provincia, nel perimetro della conferenza dei servizi in corso.

Se l’Agenzia regionale si sfila dal nodo della «compatibilità ambientale delle opere realizzate in assenza di titoli abilitativi», perché i lavori sono stati svolti in concomitanza con altri già autorizzati, si pronuncia invece sulla Valutazione d’impatto ambientale di progetto.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Il primo Airbus A340 atterra in Antartide, l'impresa epocale della Hi Fly apre la via del turismo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi