I bimbi delle scuole e i nonni della Rsa giocano insieme

È partito il progetto nato  dall’intesa tra la San Pietro e il Comprensivo Castiglione II Le maestre: «Farà del bene a tutti partecipanti»

CASTIGLIONE. Ha preso il via ieri mattina, in occasione della giornata dei nonni, il progetto che vede coinvolti la Rsa San Pietro e le scuole elementari adiacenti alla struttura per anziani, e che fa parte dell’istituto comprensivo Castiglione II.

Dopo un lungo lavoro preparatorio è nata la sinergia fra la struttura San Pietro, che fa parte del gruppo guidato da Guerrino Nicchio, e la classe 2c.


Ieri mattina gli alunni e le alunne, accompagnati dalle maestre e da alcuni nonni, si sono presentati nella struttura diretta da Enza Moratti, per la prima tappa del progetto di incontro fra piccoli e anziani. «Siamo felici di questa sinergia – dice Ina Gioeli, medico della struttura – perché vedrà i nostri ospiti incontrare qui in sede i bambini per alcune attività. Inoltre, andremo noi nella scuola e lì verranno realizzati altri progetti».

La classe è arrivata nell’edificio alle 10 dove è stata accolta dagli ospiti, pronti e seduti ai tavoli, per giocare a tombola. Fra di loro Maria, una donna di 99 anni, che ha giocato accanto ai più piccoli. «Un progetto in cui crediamo – hanno raccontato le maestre – e abbiamo deciso di partire con una mattina di gioco per rompere il giaccio. Crediamo che questo progetto possa fare del bene a tutti, ai nostri alunni e alle nostre alunne e agli ospiti. Un valore aggiunto è la presenza anche dei nonni di alcuni bambini, che hanno voluto venire e accompagnare i nipoti in questo viaggio di incontro con la malattia, la disabilità e la terza età».

La tombolata di ieri, dunque, ha dato il via al progetto che vedrà, nel corso dell’anno, una stretta collaborazione fra le due istituzioni che, di fatto, sono separate solo da un rete. «Siamo vicini di casa – hanno spiegato le maestre – e adesso ci siamo conosciuti». –

L.C.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

La guida allo shopping del Gruppo Gedi