Mobilitazione No Tav: «È uno scempio ambientale»

Un lungo cordone di persone ha preso il via da piazza Martiri della Libertà.Sereno l’arrivo al cantiere. Nessun amministratore dell’Alto Mantovano presente

LONATO. Pomeriggio di mobilitazione con la manifestazione indetta dal coordinamento No Tav Brescia - Verona.

Un lungo cordone di persone, che ha preso il via da piazza Martiri della Libertà, ha marciato, a suon di musica e slogan, fino al grande cantiere di località Campagna. Qui, infatti, sono cominciati i lavori di quello che sarà il cantiere principale della Tav.

«Siamo per dire No a questo scempio ambientale e di risorse economiche» ha dichiarato Alessandro Scattolo, fra gli organizzatori della manifestazione. «Siamo convinti che quest'opera si possa ancora fermare per dirottare le risorse per azioni più importanti al fine di intervenire su settori come la scuola e la sanità». La piazza, circondata dalle forze dell'ordine (c’è anche un elicottero che gira sulla zona), si anima lentamente, complice anche l'orario di convocazione dell'adunata.



In piazza non c'è nessun amministratore dell'Alto Mantovano. Le uniche presenze mantovane, oltre ad alcuni ragazzi e ragazze dell'Arci Dallò e del collettivo Non una di Meno, sono Giovanni Battista Ruzzenenti e Franca Caiola, attuali consiglieri di minoranza di Medole, ed Emilio Crosato. Fra i partecipanti anche il maratoneta Carmine Piccolo che ricorda la questione dei veleni sul territorio della bassa bresciana (il 27 ottobre ci sarà una manifestazione a Brescia su questo tema).

L'arrivo al cantiere è sereno. I manifestanti si avvicinano all'ingresso ma non c'è nessuna intenzione di invadere la zona cantiere che, comunque, è ben protetta dalle forze dell'ordine in assetto antisommossa.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Milano, il cane fiuta-soldi porta i finanzieri in bagno: sotto il lavandino le mazzette di denaro

La guida allo shopping del Gruppo Gedi