L’ospedale dei disperati: deiezioni, cibo, materassi e pure sesso nei bagni

Il blitz: allontanate tre persone e un cane  

MANTOVA. Con il lieve abbassamento della temperatura notturna sono tornati in ospedale, dove ormai da anni hanno eletto il loro domicilio autunnale e invernale.

Da alcune settimane, e i risultati iniziano a vedersi, sono riapparsi al Poma i soliti senzatetto e sbandati che tanto fastidio e disagio avevano causato negli anni scorsi nonostante le misure di sicurezza adottate dai vertici dell’Asst.


Ma questa volta hanno superato ogni limite. La notte scorsa tra i muri della struttura sanitaria per acuti hanno combinato quello che nessuno si sarebbe mai aspettato. Nel seminterrato del blocco D dove si trovano gli spogliatoi del personale sanitario hanno sporcato con i loro bisogni muri, pavimento e ascensori, hanno mangiato e bivaccato lasciando a terra cartoni di pizza e pezzi di cibo e hanno dormito (ma non è la prima volta, ndr) su materassi adagiati sul pavimento. Nella stessa zona sono state trovate anche parecchie piastrelle rotte lungo il corridoio. Ma quel che è peggio è che due di loro, un uomo e una donna, sono stati fermati nei bagni del terzo piano dello stesso blocco, vicino al reparto di Medicina d'urgenza, mentre stavano consumando un rapporto sessuale.

La notizia ha fatto subito il giro dell'intero ospedale suscitando sgomento e incredulità tra gli operatori sanitari e i pazienti. Tutto questo è avvenuto nel corso della notte. L’allarme intrusi è scattato poco prima delle sette di mattina. Le guardie giurate Civis hanno subito controllato il seminterrato del nuovo blocco D e hanno trovato deiezioni umane (e forse non solo, visto che ad un certo punto insieme ai senzatetto è spuntato pure un cagnolino, ndr) su pavimento, muri e in un ascensore. Poi le piastrelle rotte e i cartoni della pizza con altri pezzi di cibo.

A quel punto è stato chiesto l’intervento delle forze dell’ordine. In ospedale sono subito arrivati una volante della questura e un equipaggio della Polizia locale. E dopo una breve perlustrazione sono spuntati i senzatetto: un uomo stava dormendo sul pavimento, mentre altri due, un uomo e una donna, erano impegnati in un rapporto sessuale in un bagno del terzo piano vicino ai reparti di degenza. Sono stati tutti portati in questura per essere identificati. Si tratta di due uomini di 41 e 47 anni e di una donna di 45. Tutti denunciati. —


 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi