Nasce il progetto Ama Aiuto di gruppo in sostegno di chi soffre

VIADANA. Il Centro di consulenza familiare Ucipem promuove il “Progetto Ama”. L’acronimo sta per “Auto mutuo aiuto”: l’idea è di mettere in relazione persone che, a seguito di particolari vicissitudini personali, si trovano nella necessità di aprirsi e confrontarsi per ritrovare il sorriso e la fiducia. In zona non esistono esperienze simili, tranne quella degli Alcolisti Anonimi. «Il nuovo gruppo – spiegano al consultorio – si rivolge a persone che vivono o hanno vissuto gravi prove nella vita, come lutti, separazioni, traumi e patologie invalidanti».

Alcuni si sono già fatti avanti, perché incapaci di accettare la perdita di un loro caro o perché, reduci da gravi malattie, vivono nell’angoscia di ammalarsi di nuovo. «Attraverso il dialogo tra i partecipanti, ognuno potrà comprendere meglio ciò che ha vissuto, ascoltare le esperienze altrui, liberare il pianto, magari trovare consigli utili e motivi di ispirazione». Obiettivo: cercare le risorse per superare le situazioni di difficoltà.


Ogni gruppo sarà dotato di un facilitatore: una persona che ha a sua volta sofferto, e che è stata debitamente formata a sostenere il compito. Il suo ruolo non sarà quello di fornire soluzioni e imporre risposte, bensì quello di moderare il confronto, dare parola a ognuno dei presenti, agevolare lo scambio di impressioni e riflessioni, aiutare i partecipanti a condividere le proprie risorse e a sostenersi reciprocamente. Le persone interessate terranno un colloquio preliminare con la consulente familiare: i gruppi saranno infatti costituiti in modo da mettere assieme cittadini con vissuti analoghi. Ogni gruppo sarà composto al massimo da dodici persone.

Le riunioni, di un’ora e mezza circa, avranno cadenza settimanale. Per informazioni, rivolgersi allo 0375 -781436. Il consultorio Ucipem ha sede in via Garibaldi 52, e apre al pubblico il lunedì e giovedì dalle 15 alle 19, e il martedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12. —

R. N.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

La guida allo shopping del Gruppo Gedi