Argia, 97 anni se n’è andata 10 giorni dopo il figlio Mario

SAN MARTINO DALL'ARGINE. La scomparsa di Argia Belletti ha toccato tante persone che ieri hanno fatto visita alla sua casa della frazione Casale. Quel suo lasciarsi andare a 10 giorni dalla scomparsa del figlio Mario Bozzoli, ha colpito tutti. Argia aveva 97 anni, il figlio 80. Fino all'ultimo lo ha tenuto per mano. Quando, entrambi malati dormivano nella stessa camera in cascina, i loro letti erano tenuti divisi per meglio accudirli, ma non troppo distanti, in modo che potessero tenersi per mano.

È stata la figlia Anna a dividere le loro mani, perché lei continuava a tenere ben stretta quella di Mario. . Argia era rimasta vedova del marito Gino Bozzoli 28 anni fa, continuando col figlio Gino, capace agricoltore, a coltivare i terreni attorno alla cascina accanto all'Oglio. Diciannove anni fa le sue condizioni fisiche sono state gravemente compromesse e Mario, celibe, ha cominciato a prodigarsi per lei. Poi la grave malattia di Mario, uguale a quella del papà, l'aggravarsi delle sue condizioni e la sua scomparsa ma Argia con la mano, racconta la figlia Anna, continuava a cercarlo. «Quando ha capito che non c'era più e che aveva ormai adempiuto al suo ruolo di mamma, si è lasciata andare per raggiungerlo». Argia lascia la figlia Anna e tanti parenti. Oggi i funerali alle 15 partendo dal Casale per la Chiesa di S. Martino. —

A.P.
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi