Contenuto riservato agli abbonati

Ingegneri nello spazio: progetto europeo per il prof mantovano

Fabio Bozzoli è il primo da sinistra: insegna all’Università di Parma

Test sul comportamento dei materiali in assenza di gravità. Docente a Parma, Bozzoli è tra i fondatori del Cinema del Carbone  

MANTOVA. Pulsating Heat Pipes. Sembra il titolo di un album dei Pink Floyd, di quelli più lisergici, invece indica dei “dispositivi passivi per lo scambio termico”. Il che scioglie il malinteso ma non semplifica le cose. Sono dei tubicini riempiti di fluido che, grazie alla loro configurazione, si comportano come superconduttori. Scambiano calore. La spiegazione è del mantovano Fabio Bozzoli, ingegnere meccanico e prof associato all’Università di Parma, coordinatore del gruppo di fisica tecnica coinvolto nel progetto Topdess.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Stati Uniti: una pioggia di orsacchiotti sul campo da hockey, ma è per beneficenza

La guida allo shopping del Gruppo Gedi