Contenuto riservato agli abbonati

Ex direttore delle Poste a giudizio per peculato: prendeva i soldi dei clienti

Gli ispettori durante i controlli all'ufficio postale di Villa Saviola

Si appropriò di 45mila euro, poi restituiti, dai libretti dei risparmiatori. Nascondeva gli ammanchi spostando il denaro da un conto all'altro


MOTTEGGIANA. È accusato di peculato per aver sottratto, dai libretti postali di alcuni anziani correntisti, consistenti somme di denaro. Gianni Zaffanella, 57 anni, di Suzzara, ex direttore dell’ufficio postale di Villa Saviola, è finito ieri mattina davanti al giudice per le indagini preliminari Matteo Grimaldi. Il giudice potrebbe modificare il capo di imputazione da peculato in appropriazione indebita, alleggerendogli così la pena.

Video del giorno

L'inaugurazione della Casa di Comunità di Goito con Fontana e Moratti

La guida allo shopping del Gruppo Gedi