Monzambano, coniugi rapinati di notte e picchiati da due banditi

I malviventi hanno puntato una pistola contro il marito e  schiaffeggiato la moglie che si era rifugiata nel bagno. Bottino: due orecchini strappati alla donna e cento euro. I carabinieri aprono la caccia ai due ladri violenti

MONZAMBANO. Irrompono in un’abitazione spaccando il vetro di una finestra e minacciano marito e moglie che nel frattempo si sono svegliati per il rumore. Sono in due e mascherati. Cercano soldi e gioielli. E non esitano a raggiungere la padrona di casa che si è rifugiata in bagno e a schiaffeggiarla violentemente per farsi dire dove si trova la cassaforte.

Il marito comincia ad urlare con tutto il fiato che ha in corpo e solo in quel momento i due criminali decidono di andarsene. Bottino: un paio di orecchini e cento euro.

È successo in via Tononi a Monzambano. I carabinieri ora sono impegnati in una gigantesca caccia all’uomo. Il timore è che possano nuovamente entrare in azione.

Sono le 2.30. Fausto Pinelli, 52 anni, titolare di un’azienda che realizza pavimentazione stradali è a letto con la moglie. D’un tratto un rumore di vetri infranti li fa svegliare entrambi. L’uomo scende ed entra in salotto. Sono lì. Al buio. Uno dei due gli punta la torcia in faccia e lo minaccia puntandogli la pistola addosso. Lo obbligano a tornare nella sua stanza.

A quel punto i due banditi accendono tutte le luci della casa e iniziano a rovistare ovunque. La moglie trova rifugio in bagno ma uno dei criminali la vede e la raggiunge, la afferra per i capelli e le molla due ceffoni. Le impone di stare zitta e, nello stesso tempo, le strappa entrambi gli orecchini. Ma non basta. Vogliono di più. Le chiedono le chiavi della cassaforte che non c’è.

Il marito, nel frattempo, prende coraggio, esce dalla camera da letto e comincia ad urlare. I banditi scappano dalla finestra rotta in precedenza, il derubato li insegue ma si ferisce ad una gamba e deve quindi desistere. Chiama i carabinieri che fanno intervenire anche l’ambulanza. Il padrone di casa viene trasportato all’ospedale di Peschiera del Garda e suturato. 
 

Video del giorno

Mantova: in 800 per dire addio al dottor De Donno

La guida allo shopping del Gruppo Gedi