In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Pradella e giardini Viola con sei telecamere: il centro è più sicuro

Dal 14 novembre in funzione il sistema di videosorveglianza. In arrivo altre installazioni, poi si passerà alle zone di periferia

1 minuto di lettura

MANTOVA. Sono attive da giovedì scorso le quattro telecamere di videosorveglianza ai giardini di san Domenico, comunemente chiamati giardini Viola, e sotto le Pescherie. La misura è stata richiesta dai residenti e dai frequentatori per disincentivare la frequentazione da parte di “balordi” e affinché le forze dell’ordine possano avere sempre sotto controllo la situazione.

Da giovedì 14 novembre sono in rete anche due telecamere in Pradella che controllano la zona delle corriere e quella antistante la chiesa di Ognissanti.

Entro la  settimana dal 18 al 23 novembre saranno, inoltre, attivate le telecamere di piazza Bertazzolo, richieste dai residenti con una petizione, piazza Concordia e piazza Broletto. Già da domani, tempo permettendo, verranno eseguiti gli scavi per far passare la fibra ottica in queste piazze.

Dal 18 al 23 novembre  si lavorerà anche in piazza Cavallotti - corso Libertà - via Grazioli dove verranno installate quattro telecamere sotto i portici zona ex Bnl.

Esaurita l’attività del centro storico si passerà, a breve, a via Montello: la giunta ha già finanziato sei telecamere in seguito a una richiesta di un centinaio di cittadini ed alcune attività commerciali (il progetto è già stato approvato dal Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica).

Si passerà poi a Lunetta dove, in seguito all’accordo Comune-Aler, saranno installate nuove telecamere in via Juvara e via Pozzo, in prossimità dei condomini Aler .

Passando, invece, ai varchi elettronici per proteggere le Ztl già esistenti ma in cui mai si erano messi strumenti di controllo, la Polizia locale sta attendo l’autorizzazione del ministero dei trasporti per i varchi di accesso di via Tito Speri, via Carducci e vicolo San Crispino (Ztl B). Queste telecamere sono richieste con grande insistenza dai residenti della Ztl B che lamentano molti passaggi e parcheggi non autorizzati. Si conta di installarli nei primi mesi del 2020.

Sui varchi di accesso una novità: la giunta ha messo le risorse per andare incontro alle richieste di numerosi residenti dei alcune zone della Ztl A che lamentano passaggi non autorizzati nelle loro vie: saranno finanziati un varco in vicolo Campana a protezione della zona dietro al Duomo e in via Teatro Vecchio a protezione della zona dietro il Ducale e piazza Lega Lombarda.

L’assessore alla Polizia locale, Iacopo Rebecchi: «La giunta si sta impegnando al massimo, ascoltando il territorio, per andare incontro con soluzioni tecnologiche alle esigenze di sicurezza e viabilità dei residenti. Abbiamo fatto ciò che nessuna amministrazione aveva mai fatto quadruplicando gli impianti di videosorveglianza in città a protezione dei cittadini e controllando davvero le zone in cui si è deciso di limitare il traffico».
 

I commenti dei lettori