Il Po ancora in forte crescita: da lunedì 25 un’altra ondata

Aipo chiede ai Comuni di chiudere l’accesso alle golene che saranno inondate. Protezione civile e forze dell’ordine di nuovo mobilitate per i controlli agli argini