Nuovo polo logistico con la targa Bertani

Iniziati i lavori nell’area dell’ex impianto saccarifero. Previsti capannoni e uffici legati al mercato dell’auto 

BONDENO DI FERRARA. Ruspe al lavoro, nell’area dell’ex zuccherificio di Bondeno di Ferrara, che diventerà un importante polo della logistica, relativamente al mercato dell’auto. Non si può certamente asserire che il Gruppo Bertani Traporti Spa abbia perso tempo, dopo avere acquistato a titolo definitivo il terreno a fine novembre, facendo seguito ad un preliminare d’acquisto sottoscritto a febbraio. Visto che a pochi giorni dall’acquisizione dell’area, tecnici ed operai si sono messi al lavoro.

Come anticipato al municipio nei giorni scorsi. Quasi superfluo affermare che le operazioni appena iniziate hanno generato grandi attese in città, dove finalmente si è vista sbloccare la partita dell’area, rimasta spoglia dopo bonifica successiva alla chiusura dell’ex zuccherificio, avvenuta nella seconda metà dello scorso decennio. Il gruppo industriale di Castiglione delle Stiviere specializzato nella logistica ha chiaro il progetto che riguarderà l’area e che, nel complesso, prevede il riutilizzo dell’ex stazione dei treni di viale Matteotti. Nelle scorse settimane, Sergio Bertani (che dirige il gruppo attivo sin dagli anni Venti del Novecento, assieme ai fratelli Renato e Franca) ha voluto incontrare in municipio il sindaco matildeo, Fabio Bergamini, per argomentare i progetti che il colosso della logistica ha in mente per Bondeno. Ieri, invece, è stato lo stesso primo cittadino ad effettuare un sopralluogo nella zona dove sono già al lavoro i mezzi meccanici, per l’attesa riconversione dell’area.

La quale si estende per 540mila metri quadri ed ha già un piano particolareggiato che prevede circa 10mila metri quadrati di barriere di mitigazione, caratterizzate dalla presenza di piante autoctone. I lavori che si stanno svolgendo in questi giorni stanno preparando il terreno alle operazioni previste: una parte sostanziosa dell’area (circa 285mila metri quadri) sarà utilizzata per lo stock di auto che saranno poi inviate ai clienti. La posizione strategica del nascente polo logistico permetterà di sfruttare appieno l’asse viario che porta da Ravenna al Brennero, attraverso la linea ferroviaria. Nel piano particolareggiato dell’area ex zuccherificio sono previsti capannoni industriali per 10mila metri quadrati, uffici per 500 metri quadrati, un’area per il lavaggio delle vetture in consegna (1.500 metri quadri), spazi per la portineria (50 metri) ed un distributore carburanti interno delle dimensioni di circa 200 metri quadri. —


BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI


 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi