In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
PROVA

Semafori pazzi sulla Goitese, così il pericolo è quotidiano

A Goito in via Alighieri è lampeggiante: immettersi sulla provinciale è una roulette russa. Segnali contrastanti per la svolta in piazza Sordello o verso strada Pedagno

1 minuto di lettura

GOITO. Non è facile per gli abitanti di Goito vivere con una provinciale come la Goitese con il suo fiume di auto e soprattutto mezzi pesanti. Smog, rumori, vibrazioni. Ma soprattutto pericoli per chi attraversa la provinciale. Ad aggravare ancora di più la situazione ci si mettono i semafori che presentano diverse anomalie nel funzionamento. Iniziamo dall’incrocio tra Goitese e via Alighieri. Il semaforo che dovrebbe consentire l’immissione delle auto da via Alighieri sulla provinciale si limita a lampeggiare arancione. Così chi arriva con l’auto deve tentare l’azzardo, buttandosi tra camion e tir. 

Poi c’è il problema evidenziato dal consigliere di minoranza Mario Cancellieri. Per chi arriva da Brescia, e vuole svoltare verso piazza Sordello, interpretare le indicazioni del semaforo è un rebus. In particolare, il verde è indicato «da una lanterna che si trova dopo la striscia di arresto e dopo la segnalazione semaforica che indica l’obbligo di arrestare la marcia». «La stessa cosa – aggiunge Cancellieri, tornato alla carica sulla questione con un’interpellanza dopo un anno – accade in direzione Brescia svoltando versa strada Pedagno».

Infine c’è l’attraversamento pedonale proprio all’altezza da strada Pedagno, dove può capire di vedere pedoni incerti sull’attraversare o meno, visto il rosso perenne. La soluzione c’è ma è nascosta dietro un palo. Schiacciare il pulsante per prenotare l’attraversamento.

I commenti dei lettori