Rogo all'alba all'oratorio di Montanara: sedie distrutte e struttura inagibile

Le fiamme si sono sviluppate all'interno di un edificio usato per feste e varie attività della parrocchia. Sul posto i vigili del fuoco, che al momento non escludono il dolo

CURTATONE. Fiamme all'oratorio di Montanara all'alba di lunedì 16 dicembre. Un incendio, le cui origini sono ancora in corso di accertamento, si è sviluppato all’interno di una struttura parzialmente in legno, staccata dall'edificio della chiesa e utilizzata dalla parrocchia per feste e varie attività.

Alle 8.30 la richiesta d’intervento ai vigili del fuoco. Ma quando sono arrivati sul posto le fiamme si erano già spente, forse per l’esaurirsi dell’ossigeno all’interno della struttura.

Nel rogo sono andati vari oggetti: soprattutto sedie di plastica e un tappeto. Tutte annerite le pareti. La struttura è stata dichiarata inagibile. Anche se al momento non è esclusa la natura dolosa del rogo, si propende per un’origine fortuita, forse per un corto circuito o per fiamme partite da una candela.

Sul posto nel pomeriggio è arrivato il presidente del consiglio comunale Giorgio Maffezzoli, che ha portato al parroco don Cristian Grandelli la solidarietà da parte dell'intera amministrazione comunale.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi