Cinque cittadini esemplari: le onorificenze concesse da Mattarella ai mantovani

I premiati: due carabinieri, un ex veterinario, un assistente tecnico in una scuola e un finanziere in pensione. Anche due benemerenze

MANTOVA. Cinque onorificenze dell'Ordine Al Merito della Repubblica Italiana conferite dal Capo dello Stato e due attestati di Pubblica Benemerenza al Merito Civile concessi dal Ministero dell'Interno.

Il prefetto Carolina Bellantoni ha consegnato i diplomi delle onorificenze concesse ai cittadini mantovani nell'anno 2019. Beniamino Morselli, sindaco di San Giorgio Bigarello, ha premiato Claudio Zanon, sottotenente dei Carabinieri in servizio al comando provinciale di Mantova.

“Si è distinto per incondizionato impegno, capacità e merito - la motivazione - in numerose operazioni di servizio, animando le più importanti operazioni di polizia giudiziaria che hanno interessato la provincia". Il primo cittadino di Curtatone, Carlo Bottani, ha consegnato il riconoscimento a Giorgio Maffezzoli, ex veterinario ora presidente del consiglio comunale di Curtatone. Il sindaco di Castiglione delle Stiviere Enrico Volpi ha premiato Antonio Di Nuzzo, comandante della stazione dei carabinieri di Castiglione. "Insignito nel 2014 della Medaglia di lungo comando. Il suo operato ha ricevuto apprezzamento anche fuori provincia.



Nel 2011 si è distinto per una delicatissima operazione di liberazione di un immobile abusivamente occupato, riportando nell'occasione ferite da deflagrazione dolosa". Alla presenza del vice sindaco di Viadana Alessandro Cavallari, riconoscimento anche per Antonio Guarino, assistente tecnico all'istituto superiore Sanfelice di Viadana e presidente di Arces, associazione che offre aiuto alle popolazioni colpite da calamità e che promuove iniziative per anziani e in aiuto di minori con difficoltà familiari.

Il quinto premiato, assente per motivi personali, è Antonio Graziano, ispettore sottufficiale della Guardia di Finanza in pensione. Presidente dell'Associazione Nazionale Finanzieri d'Italia, è attivo nel volontariato nell'Unione Nazionale Mutilati per Servizio e collabora con Unci per iniziative di solidarietà. Attestato di Pubblica Benemerenza al Merito Civile consegnato a Luca Dalcò e Luca Valentini, di Bagnolo San Vito. "Si sono distinti per l’atto di coraggio che ha permesso di trarre in salvo un pensionato caduto accidentalmente in acqua con la propria auto a Cava Baitone, a Soave di Porto Mantovano, il 20 novembre 2012".

A premiarli, i sindaci di Bagnolo San Vito e Porto Mantovano, Roberto Penna e Massimo Salvarani.


 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi