Sotto l’albero i prodotti del Natale solidale

MANTOVA. Prodotti di fattoria sotto gli alberi di Natale, anziché prodotti di largo consumo, per consolidare il legame con il territorio e sostenere l’economia locale attraverso un gesto solidale.

Mantova, Natale solidale al mercato contadino



È questo il proposito del Consorzio agrituristico mantovano “Verdi Terre d’Acqua” che, ieri mattina, al mercato contadino di Borgochiesanuova, ha presentato il progetto “Natale solidale”, in collaborazione con cooperative sociali e associazioni del Mantovano. «Il mercato contadino è un luogo di accoglienza e solidarietà – ha dichiarato Marco Boschetti, il direttore del Consorzio – che dà la possibilità anche alle piccole aziende agricole locali di esporre i propri prodotti e che, cooperando con le Onlus del territorio, offre iniziative e gesti di solidarietà concreti».

All’iniziativa hanno aderito, fra le tante, la cooperativa sociale Hortus e l’associazione Libra, che collaborano insieme per offrire prodotti e cesti natalizi solidali. «La cooperativa sociale Hortus assiste coloro che hanno perso il lavoro o necessitano d’inclusione sociale, offrendo la possibilità di coltivare un orto e di cucinare piatti di frutta e verdura» ha spiegato Sara Nicolini, presidente della cooperativa Hortus.

L’associazione Libra, che crede nella giustizia riparativa, si adopera invece per garantire ai detenuti del carcere di Mantova opportunità di un impiego futuro, insegnando loro la produzione del pane.

Ha presenziato alla manifestazione Andrea Caprini, assessore ai Servizi sociali del Comune di Mantova, che ha messo in luce alcuni dati sulle famiglie assistite dai servizi sociali del Comune di Mantova: «Ogni anno si registra il 30% di famiglie in più che vivono una situazione di fragilità e povertà e che necessitano del nostro intervento. In particolare, quest’anno ci siamo impegnati a garantire soluzioni abitative per le famiglie in difficoltà economica, bloccando uno sfratto a settimana» .

Sabato prossimo, al mercato contadino, avrà luogo l’iniziativa “Brutti ma buoni”, che consiste nella donazione di un chilo di mele alla Caritas per ogni chilo di mele vendute ai consumatori.


 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi