Il rapinatore di Volta aveva colpito anche a Cavriana

Il 30enne era già in carcere, per lui arrivano nuove accuse. È stato incastrato dai carabinieri grazie ai tabulati telefonici

CAVRIANA-VOLTA. Era già in carcere per una rapina a Volta Mantovana e ora dovrà difendersi davanti al giudice per averne commessa un’altra a Cavriana. Nuovi guai per il trentenne H.Y., originario del Marocco, che è stato denunciato dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Castiglione delle Stiviere per un reato commesso lo scorso ottobre.  Il 30enne, oltre che di rapina, è accusato anche di possesso ingiustificato di armi.

H.Y. è detenuto a Mantova da fine novembre quando era stato acciuffato dai militari in piena notte mentre cercava di scappare dalla casa di Volta Mantovana in cui aveva derubato una donna di 38 anni. La vittima era stata violentemente trascinata per tutta la casa ma era comunque riuscita a mantenere la calma necessaria a non svegliare la figlia, una bimba di tre anni. Non appena il bandito aveva lasciato la casa, la donna aveva chiamato il 112. La tempestività della telefonata aveva consentito agli uomini dell’Arma di intercettare il rapinatore che durante la fuga aveva tentato di investire un militare.


Nelle ultime settimane gli uomini del Nucleo operativo e radiomobile hanno indagato a fondo su una rapina portata a segno durante la notte del 27 ottobre in un’abitazione di Cavriana.

In quel caso la proprietaria aveva aperto la porta a quello che credeva essere suo figlio, salvo poi ritrovarsi davanti un uomo con un passamontagna che dopo averla aggredita le aveva strappato dalle dita tre anelli d’oro.

Non solo. Il rapinatore aveva minacciato la donna con un coltello da cucina e rovistato in tutta la casa a caccia di contanti o altri gioielli prima di fuggire in auto.

I carabinieri sono riusciti ad incastrare il ladro grazie ai tabulati telefonici e alle tracce degli pneumatici dell’auto utilizzata per la fuga. H.Y. è in carcere in via Poma: ora la sua posizione si è ulteriormente aggravata.

Video del giorno

Mantova, il saluto alla Mille Miglia

La guida allo shopping del Gruppo Gedi