Mantova, ok ai sedici posti letto e al nuovo ascensore alla rsa Bianchi

Gli interventi verranno finanziati con l’eredità di Carla Alberti, a cui saranno intitolati i nuovi posti letto della Luigi Bianchi

MANTOVA. La giunta ha dato mercoledì 8 gennaio l’ok definitivo per gli interventi di riqualificazione e ristrutturazione delle Rsa Luigi Bianchi e Isabella d’Este. Interventi che permetteranno di realizzare alla Luigi Bianchi 16 nuovi posti letto e un importante riqualificazione alla ’Isabella d’Este che riguarderà i piani di degenza e il nuovo ascensore.

L’intervento comporta un investimento di 1.275.000 euro, dei quali 501.000 euro per 16 nuovi posti letto della Luigi Bianchi allestiti in 8 stanze al piano terra dotati delle più moderne tecnologie e 774.000 euro per la riqualificazione dell’Isabella d’Este.


Quest’ultima struttura ospita 120 persone in condizione di totale non autosufficienza. La progressiva dismissione di posti letto ospedalieri destinati a lungodegenza, ha trasformato le Rsa in residenze per pazienti gravi, l’80% di loro può essere mobilizzato solo in carrozzina. Con l’approvazione del progetto definitivo-esecutivo del nuovo ascensore al servizio della Isabella d’Este sarà possibile migliorare la mobilità interna degli ospiti (capienza 10 carrozzine).

Gli interventi verranno finanziati con l’eredità di Carla Alberti, a cui saranno intitolati i nuovi posti letto della Luigi Bianchi.

 

Video del giorno

Covid, Marco Melandri ritratta: "Era una battuta, non mi sono fatto contagiare volontariamente"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi