Gonzaga, si è spento l’avvocato dell'ospedale Poma 

Corrado Pavarini, dirigente dell'azienda ospedaliera e titolare dell'ufficio legale aveva 62 anni. I funerali lunedì 13 gennaio a Gonzaga

MANTOVA. È morto all’età di 62 anni l’avvocato Corrado Pavarini, attuale dirigente degli Affari Generali e titolare dell’ufficio legale dell’ospedale Carlo Poma. In passato aveva ricoperto anche la carica di direttore amministrativo aziendale. La notizia ha sconvolto il mondo sanitario mantovano e non solo. Pavarini era conosciutissimo non solo per la sua attività professionale ma anche per la profonda umanità che lo contraddistingueva. Il direttore generale Raffaello Stradoni, a nome di tutto l’ospedale ha portato le condoglianze alla famiglia.

Pavarini si è spento sabato sera dopo una breve malattia che non gli ha lasciato scampo. Era nato a Gonzaga il 25 agosto 1957 e lì ha abitato con la famiglia per tutta la vita. Era docente all’università di Brescia. Si era laureato in giurisprudenza all’università di Modena e da quel momento è stato protagonista di una carriera impeccabile. Tra le sue numerose attività professionali anche la direzione del presidio di Pieve di Coriano.


«Non si era sentito bene a metà novembre - conferma la figlia Francesca, medico chirurgo - lo avevano ricoverato per accertamenti e da quel momento non è più uscito dalla sua stanza d’ospedale». Sabato sera il suo cuore ha cessato di battere, gettando nello sconforto familiari, amici e colleghi di lavoro.

Pavarini lascia nel dolore la moglie Rosanna, la figlia Francesca e la mamma Maria. Il funerale avrà luogo oggi alle 15, partendo dalle camere ardenti dell’ospedale di Gonzaga per la chiesina di piazza della Vittoria. Dopo la messa il corteo funebre lo accompagnerà al cimitero del paese. La camera ardente dell’ospedale di Gonzaga aprirà dalle 9 alle 12. La famiglia ha ringraziato l’équipe del reparto oncologico e i professionisti che lo hanno seguito durante la degenza. 

Gol

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi