Mantova, derubata in cucina con il trucco del petardo

Il ladro: «Sono del gas, c’è stata un’esplosione, bisogna chiudere subito il rubinetto»

MANTOVA. Prima ha fatto esplodere un petardo, poi s’è presentato alla porta dell’anziana. «Sono del gas, c’è stata un’esplosione, bisogna chiudere subito il rubinetto» le ha detto l’uomo, un tipo smilzo sulla quarantina con indosso un gilet di sicurezza arancione.

La donna, 90 anni, non ha avuto sospetti, l’ha fatto entrare in casa. E cinque minuti dopo i soldi e gli ori sono spariti nelle tasche del falso addetto del gas. L’ultima truffa ai danni di un’anziana è stata portata a termine lunedì mattina in città.


L’autore, non c’è dubbio, è un professionista. Lo dice il trucco del petardo, congegnato per mettere l’anziana in allarme e sfruttare il suo spavento a proprio favore. La donna s’è fidata del sedicente addetto del gas e ha seguito a puntino le sue istruzioni. Forse ha anche sentito odore di gas, il ladro potrebbe aver usato una bomboletta per la ricarica degli accendini per spruzzare un po’ di butano. L’ultimo atto. «Dobbiamo uscire, ma prima metta ori e soldi in un sacchetto e li chiuda in frigorifero, così stanno al sicuro».
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi