In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Rifiuta d'imbarcare il pregiudicato clandestino espulso da Mantova: denunciato il comandante dell'aereo

Il pilota dovrà rispondere di interruzione di pubblico servizio e inosservanza di provvedimenti dell'Autorità

1 minuto di lettura

MANTOVA. Denunciato per interruzione di pubblico servizio e inosservanza dei provvedimenti dell'Autorità. Così il comandante di un aeroplano in partenza da Milano Malpensa con destinazione Slovacchia. Pilota che si è rifiutato d'imbarcare un cittadino slovacco di 58 anni, ricoverato nell'ex ospedale psichiatrico giudiziario di Castglione delle Stiviere, espulso perché clandestino e con un robusto curriculum criminale, scandito da rapine, furti, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale.

Nonostante il decreto di accompagnamento immediato alla frontiera, firmato dal questore di Mantova Paolo Sartori, e nonostante a scortare a bordo il pregiudicato ci fossero degli agenti di polizia, il 28 gennaio il comandante del volo si è opposto all'imbarco, facendosi scudo di motivazioni giudicate pretestuose. Come la pretesa di essere informato settantadue ore prima del passeggero speciale. Pretesa infondata davanti al provvedimento del questore e all'assenso della compagnia aerea.

Il clandestino è stato comunque riaccompagnato nella struttura di Castiglione delle Stivere, da cui è stato ri-prelevato tre giorni dopo per essere imbarcato su un volo in partenza da Venezia per Bratislava. Questa volta senza intoppi.

I commenti dei lettori