Stop a code, attese e burocrazia. Il Comune a portata di divano

Attivo lo sportello telematico per chiedere atti e pratiche direttamente da casa. Il sindaco di Borgo Virgilio Aporti: «Vogliamo semplificare la vita ai nostri cittadini»

BORGO VIRGILIO. Presentare pratiche, richiedere un servizio o comunicare velocemente con gli uffici comunali da casa o dall’ufficio a qualsiasi ora della giornata. A Borgo Virgilio è attivo lo sportello telematico, iniziativa che si pone come obiettivo l’eliminazione di code, burocrazia e spreco di carta. . Realizzato dal Comune in collaborazione con Globo, è attivo all’indirizzo sportellotelematico. borgovirgilio. gov. it.

Nella pagina iniziale sono indicati i diversi settori per i quali è possibile ottenere informazioni o inviare le pratiche online: ambiente, paesaggio ed ecologia, servizi demografici, servizi sociali, tributi, alloggi Erp e housing sociale, polizia locale, lavori pubblici e mobilità urbana, servizi cimiteriali, servizi scolastici e per l’infanzia, tempo libero, sport e cultura, patrimonio, occupazione, concorsi e assunzioni, urbanistica e pianificazione, comunicare con l’amministrazione, protezione civile e volontariato, segreteria generale, tutela degli animali, vincolistica ed edilizia.


Per ognuno di questi, il cittadino troverà risposta alle domande più frequenti e sarà guidato passo per passo, come in un ufficio comunale fisico, nell’espletamento delle sue pratiche. Per accedere a tutti i servizi sarà necessario o effettuare l’accesso con la Spid, Sistema pubblico d’identità digitale, o con la Carta nazionale dei servizi e relativo codice Pin. Per presentare nel dettaglio alla cittadinanza l’iniziativa, l’amministrazione comunale ha organizzato per sabato una giornata specifica in sala consiliare a Cerese. Il via alle 10 con registrazioni e saluto del sindaco Aporti. A seguire gli interventi dei rappresentanti di Comune e Globo che spiegheranno le potenzialità del nuovo servizio, domande e suggerimenti dal pubblico, le conclusioni dell’assessore Allegretti e un aperitivo finale.

«Sarà un percorso graduale – spiega Gianfranco Allegretti, assessore alla digitalizzazione – anche perché siamo consapevoli che una ampia fascia della popolazione non è informatizzata. Di conseguenza questo strumento non porterà all’eliminazione del front office. Attiveremo una postazione in comune per aiutare le persone a comprendere il funzionamento dello strumento. In questo percorso ci daranno una mano anche le tante associazioni del territorio. Riteniamo possa essere un’opportunità preziosa per eliminare code e attese spesso legate a semplici richieste».

Soddisfatto il sindaco Francesco Aporti: «Lo sportello semplificherà la vita ai cittadini. Alla sua creazione hanno contribuito tutti gli uffici comunali. Un particolare grazie ad Allegretti e al responsabile del servizio, Davide Fochi».

Video del giorno

La Gazzetta in campo - La pallavolo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi