Contenuto riservato agli abbonati

Autosalone fantasma a Castiglione, il titolare nega tutto: «Io faccio il muratore»

Il 30enne Merlusca risulta amministratore di Andromeda e di un’azienda fallita: «Qualcuno si è spacciato per me»

CASTIGLIONE. Una situazione kafkiana: l’autosalone Andromeda di Castiglione delle Stiviere, stando a quanto dicono l’ex titolare e l’attuale amministratore unico, non ha un responsabile, un rappresentante legale che dovrà rispondere del raggiro milionario di cui sono rimaste vittime un centinaio di persone. Dopo le dichiarazioni rilasciate un paio di giorni fa alla Gazzetta da Gaetano Curia («Io sono uscito dalla società a metà dicembre, se qualcuno è stato truffato mi dispiace»), infatti,  Marian Merlusca, il 30enne che risulta a capo della Andromeda Automobili srls, ha assicurato di non avere nulla a che fare con il business dei veicoli usati e di non sapere nemmeno dove si trova Castiglione.

Ma andiamo con ordine. La Procura di Brescia pochi giorni fa ha aperto un fascicolo per truffa dopo che la Polizia Stradale di Montichiari ha ricevuto una raffica di denunce presentate da clienti che hanno pagato per delle auto messe in vendita online dall’autosalone di via Mazzini a Castiglione e che non sono mai state consegnate.


Dalle visure camerali si evince che il 18 dicembre Curia, fondatore dell’azienda nel 2016, ha passato la mano a Merlusca, originario della Romania ma trapiantato in Abruzzo. «Io sono un muratore, non so niente di questa storia – ha detto ieri al telefono il giovane romeno – Forse qualcuno ha rubato i miei documenti e ha usato il mio nome». Merlusca, in effetti, risultata titolare di un’impresa edile a Pineto, in provincia di Teramo, la Edil Mar, ma in realtà è anche coinvolto nel fallimento della Ortona fish srl, azienda di Chieti che si occupa di commercio all’ingrosso di pesce, di cui è diventato amministratore il 12 dicembre, cioè pochi giorni prima di assumere la stessa carica anche in Andromeda.

Di fatto il 30enne nel giro di una settimana si è intestato due società che navigavano in cattive acque, per usare un eufemismo.

«Non so nulla nemmeno di questa Ortona fish – ha detto ieri Merlusca – mi viene da pensare che qualcuno abbia fatto tutto a mio nome usando delle fotocopie dei miei documenti».



 

Video del giorno

Omnia Mantova - Nella casa intatta di Osanna Andreasi

La guida allo shopping del Gruppo Gedi