Ritrovato il malato fuggito dal Poma

Il 25enne nigeriano, in attesa del secondo tampone, si era allontanato da un'area protetta. La polizia lo ritrova davanti alla stazione ferroviaria

MANTOVA. Polizia e carabinieri dal pomeriggio di giovedì 12 marzo hanno cercato un 25enne nigeriano che erafuggito dall’area protetta dell’ospedale Poma. In un primo momento si era diffusa la voce che fosse positivo al coronavirus dopo essersi sottoposto al tampone. Una notizia che non ha trovato conferma dalle forze dell’ordine. Di ufficiale c’è che il giovane era stato ricoverato al Poma lunedì 9 marzo ed era stato sottoposto al tampone che era risultato negativo.
Visto però che il giovane, che abita in un paese della provincia, stava male, con sintomi facilmente correlabili a quelli dati dal coronavirus, è stato sottoposto a un secondo tampone di cui si è ancora in attesa. Nel pomeriggio la sua fuga che ha provocato allarme in considerazione dell’emergenza sanitaria in atto.E' stato rintracciato in serata davanti alla stazione ferroviaria.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi