Più sicurezza per i ciclisti: la giunta investe 240mila euro

Lavori in corso sulla ciclabile della Romana: sarà rifatta e allargata a due metri. Riqualificazione anche sulla Cisa: nel tratto fra le due rotatorie via gli archetti

BORGO VIRGILIO.  Un aiuto notevole alla diminuzione del traffico automobilistico viene dal potenziare l’uso dei mezzi alternativi, come le biciclette. Ma prima occorre predisporre infrastrutture adeguate e migliorare la sicurezza pe r i ciclisti.

È questo lo spirito che ha animato l’amministrazione comunale del sindaco Francesco Aporti che nel giro di poco tempo ha messo in piedi un notevole programma di riqualificazione dei tracciati ciclopedonali del territorio.


Una prima tranche di lavori sul quale il Comune ha investito 70mila euro (fondi Finanziaria 2019), ha previsto la sistemazione del tracciato sulla Romana. La ciclabile era stata creata con jersey in cemento a delimitare il ciglio sul lato destro andando in direzione della rotatoria della Colonna. Di fatto, viste le dimensioni (130 centimetri) si trattava di una sorta di marciapiede adattato.

I lavori amplieranno la ciclabile alle misure regolamentari (due metri e mezzo oppure due metri in presenza di ostacoli). Le reti sotterranee di servizi (Enel, gas ecc) sono state mappate dai gestori. Per evitare possibili interferenze, si è deciso di non costruire la barriera acciaio-legno prevista inizialmente. Si opterà per dei new jersey in graniglia con aggiunta di legno. Il lavoro di posa dovrebbe essere completato in circa un mese. Il tratto sarà completato dall’illuminazione fissa dell’attraversamento pedonale di fronte alla ferramenta Bonizzi. Ma il Comune non si è fermato per completare la sistemazione delle ciclabili e ha aderito al bando regionale sulla riduzione dell’incidentalità proponendo un progetto da 170mila euro, dei quali metà sarà oggi pagata dalla Regione. Una volta accettato il finanziamento, entro questa primavera sarà pronto il bando e i lavori, tempo permettendo, saranno ultimati entro l’autunno.

Si tratterà di costruire ex novo il tratto di ciclabile oggi mancante sulla strada Romana e che collegherà quello proveniente dalla rotatoria della Colonna a quello che dall’intersezione con via Dante Alighieri porta a Pietole. Così facendo, si completerà nella sua interezza il percorso da Mantova al ponte di San Benedetto Po che, dopo la riqualificazione, sarà dotato di passerelle ciclopedonali. Collegando il tutto alla ciclabile Mantova-Peschiera, si potrà quindi viaggiare continuativamente dal Garda al Po. E per le finalità turistiche e di sicurezza, la ciclabile sarà dotata di un portale contapassaggi.

Ultimo tratto che sarà compreso nel secondo appalto quello che costeggia il rondò della Colonna e costeggia la Cisa sino al territorio di Mantova. Qui sarà operata una riqualificazione e saranno modificati gli ostacoli posti agli accessi, i cosiddetti archetti, che oggi spingono non pochi utenti a tornare sulla strada abbandonando la ciclabile per evitare le strette chicannes che gli archetti comportano.

Da ricordare che per la sicurezza dei ciclisti era già stata costruita la rotatoria di Borgoforte per dare accesso ciclopedonale al forte Magnaguti. E che anche alla rotonda dell’area industriale Novellini, è stato costruito un segmento ciclabile per dare accesso al quartiere dove c’è anche un asilo.




 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Giordania, cede la fune e un serbatoio di cloro cade sulla nave: la nuvola tossica uccide 10 persone

La guida allo shopping del Gruppo Gedi