La maggioranza dei mantovani a casa, e ora anche la spesa va fatta nel Comune

Ma se il negozio di alimentari non c’è si può sconfinare 

MANTOVA. Le strade deserte nella tarda mattinata di una domenica di marzo. Dove solo sette giorni fa si incrociavano auto e persone, intente a piccole commissioni, non c’era nessuno. Al contrario erano ancora più frequenti i controlli, figli delle ordinanze che si sono susseguite tra venerdì 20  e sabato 21 marzo. Nel giorno in cui ormai la grandissima parte dei mantovani ha recepito l’importanza di restare in casa per evitare un' ulteriore espansione dell’epidemia di coronavirus, si è vissuta una domenica di estrema confusione su cosa si potrà o non si potrà fare da lunedi 23.

L’ultimo Decreto del presidente del consiglio dei ministri, anticipato qualche ora prima da un’ordinanza del ministero della Salute, impone di non uscire dai confini del proprio Comune se non per “comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute”.


Ma se devo andare a fare la spesa è possibile scegliere un negozio o un supermarket di un altro Comune? Attenendosi scrupolosamente a quanto scritto nel Dpcm la risposta è “no”. Chiaro che se non c’è un negozio di alimentari o una farmacia nel Comune, la spesa e le medicine rientrano tra le “assolute urgenze” per cui muoversi.

Se però, ad esempio, i genitori anziani vivono in un altro Comune rispetto ai figli e devono ricevere la spesa dagli stessi, dove potranno farla senza rischiare sanzioni? Una risposta certa, fino al momento di andare in stampa non c’era.

Chiaramente a prevalere dovrà essere il buon senso. E così come è cruciale per contenere l’espansione del contagio restare a casa, allo stesso modo sarà importante evitare spostamenti sconsiderati per rifornire frigoriferi e dispense.

Chi avesse dubbi su come comportarsi può comunque far riferimento alla prefettura di Mantova prima di uscire di casa per gli spostamenti, telefonando o scrivendo e-mail per avere delucidazioni.

La stragrande maggioranza dei mantovani del resto ha ormai dimostrato di aver capito la gravità della situazione e l’importanza di limitare il più possibile ogni tipo di spostamento. L’unico modo per contenere il contagio è restare in quarantena.
 

Video del giorno

Mantova Pride festival: il brunch con le Salamandra Sisters

La guida allo shopping del Gruppo Gedi